Manchette
sabato 3 Dicembre 2022
Manchette
Altro

    Rete: il furto dei dati sensibili è dietro l’angolo

    Si chiama TROJAN-PSW il malware utilizzato dai malintenzionati in rete, capace di intercettare dati sensibili ed in particolar modo password. Si tratta di stealer, programmi in grado di raccogliere un’ampia mole di informazioni circa l’account di un utente, che diventa vittima inconsapevole di frodi e truffe in rete.

    I numeri parlano chiaro: +45% di accessi abusivi a sistemi informatici in soli sei mesi.
    Il terzo trimestre del 2021 ha visto una crescita di quasi il 30%. Un trend in ascesa che allarma persino i più grandi esperti di sicurezza informatica. Solo a settembre si parla di 160mila naviganti caduti nella “rete” di hacker informatici. Credenziali di accesso a strumenti di pagamento e informazioni personali restano oggetto di attenzione da parte di malintenzionati.
    Ed è proprio dalle grandi aziende di software antimalware, che arrivano i suggerimenti su come contrastare questi fenomeni, prevedendo di intraprendere alcune azioni preventive, ormai fondamentali. Una fra tutte l’utilizzo dell’autenticazione a più fattori. Nel vademecum delle cose da evitare rigorosamente c’è dunque il non pubblicare online informazioni personali che potrebbero rivelare la propria identità, come numero di telefono personale, indirizzo di residenza, email, codice fiscale. .Gli esperti raccomandano categoricamente di guardarsi bene dal cliccare su link non sicuri, di cui non si conosce la provenienza e di utilizzare una soluzione di sicurezza costantemente aggiornata sui propri dispositivi, mobili e non che siano.
    Vale sempre, dunque, il motto meglio prevenire che curare! Navigante avvisato, navigante salvato!

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli