Manchette
sabato 3 Dicembre 2022
Manchette
Altro

    Carbonara e Ceglie avranno la fogna bianca

    BARI – I quartieri di Carbonara e Ceglie del Campo avranno finalmente la fogna bianca. La giunta comunale, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, ha approvato nei giorni scorsi la convenzione tra Regione Puglia e Comune di Bari che consentirà all’amministrazione comunale di accedere ai fondi disponibili (P.O.R. PUGLIA FESR-FSE 2014-2020) per realizzare sistemi per la gestione delle acque pluviali nei centri abitati. 

     Grazie allo scorrimento della relativa graduatoria regionale, al Comune saranno riconosciuti un milione e 500mila euro per la costruzione della fognatura bianca nelle due ex frazioni del capoluogo.
    L’importo assegnato si somma ai fondi del bilancio civico già stanziati per questi interventi nel territorio del Municipio IV, fino ad arrivare a un totale di 4 milioni di euro che corrisponde al valore della procedura dell’accordo quadro, già andata in gara, per interventi sulla fogna bianca. Questa delibera, pertanto, consente all’amministrazione di approvare lo schema necessario per l’immediato trasferimento delle risorse dalla Regione al Comune, così da avviare in tempi brevi i primi cantieri.
    “Nel Piano triennale delle opere pubbliche – dice l’assessore Galasso – che approveremo entro la fine dell’anno, inseriremo anche un nuovo intervento per coprire l’importo disponibile grazie a questi nuovi finanziamenti e cantierizzare tutte le opere previste entro la fine del 2022. Dopo un lungo iter progettuale e amministrativo prende forma un intervento poderoso di potenziamento della fogna bianca a Carbonara e Ceglie del Campo, che consisterà nella realizzazione di una grossa dorsale con una fitta rete di captazione delle acque meteoriche, grazie alla quale sarà alleggerito il fenomeno degli allagamenti, registrati dopo ogni forte pioggia, in particolare nel centro abitato di Carbonara. Purtroppo – conclude Galasso –  i quartieri Ceglie e Carbonara sono stati edificati senza un sistema di fognatura pluviale, e ancora oggi accade che, in occasione di precipitazioni particolarmente intense, l’acqua piovana si riversi nella fogna nera causando l’apertura dei tombini stradali con gravi disagi per i residenti”.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli