Manchette
lunedì 27 Giugno 2022
Manchette
Altro

    Approvata la progettazione definitiva del nuovo servizio di bike sharing

    Bari si prepara ad avere un nuovo servizio di bike sharing con 42 postazioni diffuse sul territorio comunale, 230 biciclette muscolari e 80 elettriche che si potranno noleggiare a 1 euro per lo sblocco, a cui bisognerà aggiungere 15 centesimi per ogni minuto di utilizzo. È prevista, inoltre, l’attivazione di campagne di abbonamento per determinate categorie di utenti.

    Con la firma del verbale che sancisce l’avvio delle attività di progettazione esecutiva, Sitael SpA, azienda appaltatrice, potrà procedere alla realizzazione e all’implementazione del servizio. Saranno coinvolti anche 35 impianti pubblicitari cittadini che l’azienda gestirà a valere sul servizio.
    «Dopo un lungo iter burocratico, finalmente il progetto del nuovo bike sharing della città di Bari sembra prendere forma – spiega l’assessore alla Mobilità Giuseppe Galasso -. Nelle prossime settimane la progettazione della Sitael dovrà essere sottoposta al parere degli enti competenti con la previsione di avviare il servizio nei primi mesi del nuovo anno. Come amministrazione stiamo collaborando con l’azienda per aumentare il numero delle biciclette elettriche all’interno del parco mezzi, così da servire un target più ampio per cui la bici rappresenterebbe davvero un’alternativa valida al veicolo privato».
    «Dopo essere stati scelti dalle principali capitali europee della ciclabilità, come Copenaghen, Rotterdam e Stoccolma, siamo orgogliosi di riportare nella città di Bari un servizio di trasporto essenziale come quello del bike sharing – dichiara Matteo Pertosa, ceo di Sitael e di Vaimoo, marchio che opererà il servizio -. La mobilità dell’ultimo miglio è un elemento chiave per la crescita delle città e la micromobilità elettrica, l’e-bike sharing in particolare, offre l’opportunità di un trasporto inclusivo, utilizzabile da tutti i cittadini, collegando l’intera area metropolitana e le aree periferiche. Inoltre, tutte le bici e il sistema di gestione saranno realizzati in Puglia, un segnale importante per l’economia del nostro territorio».

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli