Manchette
martedì 16 Agosto 2022
Manchette
Altro

    Materiale pedopornografico via chat: in manette anche un pugliese

    Tre arresti e 26 indagati nell’operazione “Meet up” conclusa dalla Polizia postale in tutta Italia. Uno degli arrestati è pugliese. L’inchiesta ha smantellato una rete di utenti che su una piattaforma di messaggistica scambiavano materiale pornografico realizzato attraverso lo sfruttamento di minorenni.

    Nell’ambito della complessa operazione di contrasto alla pedopornografia online condotta dalla Polizia postale di Torino sono stati eseguiti 26 decreti di perquisizione nei confronti di altrettante persone iscritte nel registro degli indagati: l’attività degli inquirenti si è estesa in Piemonte, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.
    Le accuse sono di detenzione e diffusione di materiale realizzato mediante lo sfruttamento di minori di 18 anni.
    Gli arrestati: uno studente barese, che ha creato il canale quando era ancora minorenne, e un tecnico informatico trentasettenne di Torino. Oltre a loro in carcere un parroco di Benevento, già arrestato il 3 novembre scorso. Il sistema era stato messo in piedi e veniva gestito da tutti e tre.
    La polizia postale ha sequestrato migliaia di file. Il materiale illegale conteneva anche contenuti raccapriccianti: ci sono le immagini di violenze sessuali compiute anche nei confronti di bambini piccolissimi. Un quadro inquietante scoperto dai poliziotti che si sono infiltrati nel sistema.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli