Manchette
sabato 3 Dicembre 2022
Manchette
Altro

    “Parenti Serpenti” con Lello Arena apre la stagione 2021-2022 del Teatro Radar di Monopoli

    Sarà l’istrionico Lello Arena ad aprire, venerdì 19 e sabato 20 novembre, la stagione 2021-2022 del Teatro Radar di Monopoli con “Parenti Serpenti”, la divertente e amara commedia di Carmine Amoroso che trasporta gli spettatori in una surreale riunione familiare natalizia in cui si ribalteranno i ruoli precostituiti.

    “Parenti Serpenti” sarà il primo dei dieci titoli che animeranno, fino ad aprile, la stagione del teatro monopolitano che s’intitola “Tutto Cambia” ed è curata da Teresa Ludovico.
    La stagione proseguirà con “Un’ultima cosa” di e con Concita De Gregorio, accompagnata dalla musica live di Erica Mou, dedicata a cinque donne, in programma il 2 e 3 dicembre.
    Venerdì 17 dicembre il debutto nazionale di “Quanto Basta” del regista Alessandro Piva che porterà gli spettatori nel quotidiano di un’anziana coppia, interpretata da Paolo Sassanelli e Lucia Zotti, in una poetica narrazione degli equilibri dell’amore rafforzato in tanti anni di conoscenza. “Quanto Basta” sarà in replica anche sabato 18 dicembre. Sabato 8 e domenica 9 gennaio Anna Mazzamauro regala un inedito ritratto di Paolo Villaggio in “Com’è ancora umano lei, caro Fantozzi”.
    L’adattamento teatrale di un racconto di Andrea Camilleri, “Virivì. La donna albero” sarà in scena il 22 e 23 gennaio. A febbraio, il 5 e 6, Paolo Sassanelli e Dino Abbrescia porteranno in scena “Vamos”, interpretando la tentata fuga di Mimmuccio, affiliato del boss malavitoso Mazinga e dell’amico Michele da quel sistema criminale che hanno vissuto sin dall’adolescenza. “Schiaparelli life” regala poi sabato 19 e domenica 20 febbraio un ritratto di una delle più grandi stiliste di tutti i tempi, Elsa Schiaparelli.
    Marzo ospita anche la riscrittura curata da Teresa Ludovico di un capolavoro di Molière nel 500esimo anniversario della nascita del celebre drammaturgo francese: “Il Malato Immaginario ovvero le Molière Imaginarie”. Lo spettacolo sarà in scena dal 12 al 17 marzo. Giorgio Colangeli, Premio David di Donatello nel 2007, veste sabato 26 e domenica 27 marzo i panni del professor Paolino nella rilettura registica di Giancarlo Nicoletti di uno dei classici pirandelliani, “L’uomo, la bestia e la virtù”.
    Chiuderà la Stagione del Teatro Radar la produzione Teatri di Bari con “Il bacio della vedova di Israel Horovitz”, con la regia di Teresa Ludovico, sabato 2 e domenica 3 aprile.
    Il cartellone si arricchisce inoltre a novembre con la danza protagonista della rassegna “Esplorare2021” a cura della Compagnia Altradanza diretta da Domenico Iannone con otto appuntamenti in programma.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli