Manchette
domenica 26 Giugno 2022
Manchette
Altro

    Colloqui in cambio di denaro e regalie, in manette due agenti penitenziari

    Favorivano i detenuti nei loro colloqui con i familiari durante il lockdown in cambio di denaro o regali di altro tipo, come generi alimentari, telefoni cellulari o personal computer: sono finiti in manette, con le accuse di depistaggio, peculato, corruzione, concussione e abuso d’ufficio, due appartenenti alla Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Trani.

    A incastrarli alcuni esposti dei loro colleghi in servizio presso lo stesso carcere e, dopo l’avvio delle indagini nel marzo 2020, le intercettazioni ambientali audio e video e attività di pedinamento e controllo che hanno accertato la presenza del sistema corruttivo imperante all’interno della struttura penitenziaria tranese.
    Le indagini hanno permesso di acquisire adeguati elementi di riscontro di quella che gli inquirenti non esitano a definire «illecita ed articolata attività criminosa» e che ha portato la Procura della Repubblica di Trani a richiedere ed ottenere dal gip del Tribunale di Trani l’emissione di una ordinanza cautelare, nell’ambito della quale è stato ravvisato «il carattere sistemico della corruzione contestata».
    Le persone complessivamente indagate sono 29.
    L’operazione tutt’ora in corso, prevede anche una serie di perquisizioni personali e locali presso in 15 abitazioni dislocate nelle province di Bari, BAT, Taranto e Roma.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli