Manchette
venerdì 30 Settembre 2022
Manchette
Altro

    Il Giro d’Italia fa tappa a Potenza. Bardi: «Segnale di fiducia per i lucani»

    «Tornare ad accogliere il Giro d’Italia nelle strade lucane, se per noi amministratori è un motivo di orgoglio, per i lucani deve essere un segnale di fiducia», lo ha detto il presidente della regione Basilicata, Vito Bardi, nell’annunciare che la carovana Rosa arriverà a Potenza il 13 maggio 2022, dove si concluderà la tappa cominciata a Diamante, in Calabria dopo un itinerario di 198 chilometri.

    Nella Sala degli specchi del Teatro Stabile del capoluogo lucano si è tenuta una prima riunione organizzativa in cui si sono mossi i primi passi della macchina organizzativa del Giro d’Italia 2022.
    L’arrivo nel centro di Potenza concluderà il percorso che attraverserà anche i comuni di Maratea, Trecchina, Lauria, il Monte Sirino, Sarconi, Grumento, Viggiano, Marsicovetere, Calvello, Abriola, Pignola e Sellata.
    «Il Giro d’Italia – ha aggiunto Bardi – è uno strumento che unisce i nostri territori nella loro straordinaria bellezza, amplificandone la visibilità a livello globale. Con l’impegno profuso nella programmazione di iniziative per lo sviluppo delle nostre aree interne – conclude Bardi – non si tratta di un’iniziativa estemporanea, ma di un tassello di una vera e propria strategia di sviluppo».
    Con 200 Paesi collegati, 768 milioni di audience complessiva globale, una copertura tv su cinque continenti «il Giro d’Italia porterà visibilità ad aree apparentemente marginali della Basilicata, ma in realtà dotate di ricchezze ambientali e paesaggistiche tanto importanti quanto meritorie di iniziative di valorizzazione», ha aggiunto l’assessore Cupparo: «È anche per questo che è stato individuato un percorso particolarmente suggestivo, che porterà negli schermi degli appassionati di tutto il mondo le bellezze di un itinerario mozzafiato che va dalla costa tirrenica alle cime del Parco Nazionale Appennino Lucano-Val D’Agri-Lagonegrese, fino all’arrivo di tappa nella città capoluogo».
    «Con l’arrivo del Giro d’Italia diamo a Potenza un ruolo centrale nel panorama sportivo regionale e nazionale anche nell’ottica del rilancio dell’idea di Potenza 2021 estesa al 2022, con una visione più ampia e di respiro nazionale», ha concluso il sindaco del capoluogo, Mario Guarente.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli