Manchette
venerdì 27 Maggio 2022
Manchette
Altro

    Il palazzo dell’ex Cassa Mutui Artigiani di Brindisi si prepara a diventare una nuova residenza universitaria

    «Anche Brindisi avrà presto una nuova residenza universitaria con la riqualificazione di un immobile in una posizione strategica della città», così l’assessore al Diritto allo studio della Regione Puglia, Sebastiano Leo, dopo la chiusura del terzo concorso per la progettazione di residenze per studenti nelle città universitarie pugliesi.

    L’immobile in questione si trova tra via Nazario Sauro e via Federico II di Svevia ed era sede della Cassa Mutui Artigiani a Brindisi, e si aggiunge a Palazzo Frisini a Taranto e all’ex convento dei Carmelitani a Lecce.
    A vincere il concorso di progettazione, promosso dall’assessorato all’Istruzione della Regione Puglia in collaborazione con le agenzie regionali per il diritto allo studio Adisu e per la progettazione Asset, è stato il raggruppamento composto da Tommaso Santoro Cayro, Vincenzo Congedo, Armando Dinoi, Verdiana Bursomanno, Lucio Risi, Stefano Margiotta, Francesco Ingrosso. Anche questo concorso, lanciato nell’ambito del progetto Puglia Regione Universitaria, ha fatto registrare moltissime candidature con proposte progettuali giunte da tutta Europa.
    «Saranno 52 gli alloggi realizzati a cui si affiancheranno spazi di coworking, area studio, zona svago, palestra, caffetteria, mensa – aggiunge Leo -. Particolarmente interessante è anche la realizzazione di uno student center immaginato come un community hub destinato agli studenti, a nuove start up e stakeholders che qui potranno interagire per generare nuove opportunità di crescita. Il progetto vincitore prova a costruire una cerniera tra Brindisi e la sua comunità studentesca, pensando spazi e occasioni di incontro e condivisione. Gli spazi previsti, infatti, non saranno a disposizione solo degli studenti ma saranno aperti anche alla città di Brindisi, a tutta la comunità cittadina».
    Il progetto vincitore sarà candidato nel prossimo mese di maggio al V Bando nazionale della legge 338/2000 per la realizzazione di alloggi e residenze universitarie, che si avvale in questa edizione di risorse provenienti da Pnrr. L’immobile messo a disposizione da Puglia Valore Immobiliare, sorge accanto al prossimo polo universitario che nascerà Brindisi, un’iniziativa questa fortemente voluta dall’amministrazione comunale e già finanziata con i fondi PNRR nell’ambito del PINQUA.
    La proposta progettuale vincitrice mira a trasformare l’ex Cassa Mutua Artigiani in un modello sostenibile per l’abitare, un luogo di servizi, studio, conoscenza lavoro e nuove opportunità, dove si insedierà una nuova comunità che sperimenterà la condivisione di servizi ed opportunità. La posizione baricentrica dell’immobile in tutto il quadrante urbano destinato al polo universitario e studentesco, candida l’ex Cassa Mutua Artigiani a luogo di aggregazione e connessione sociale, anche grazie alla realizzazione di una piazza, un grande spazio pubblico centrale ricavato all’interno della corte.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli