Manchette
sabato 10 Dicembre 2022
Manchette
Altro

    Nella Bat la stagione balneare inizia col vento in poppa. Tutto esaurito nei week end e prezzi bloccati

    È finalmente arrivata, anche nella provincia Bat, la tanto attesa stagione balneare. Dopo le ultime due estati trascorse tra pandemia, restrizioni e vaccini, quest’anno i titolari delle strutture ricettive sembrano aver avuto un sospiro di sollievo: rispetto alle ultime due, quest’estate pare possa decretare un ufficiale “ritorno alla normalità”.

    Le spiagge delle città balneari della sesta provincia pugliese fiammeggiano di turisti, sia italiani che stranieri, che sono soliti trascorrere il weekend in spiaggia.

    «Rispetto allo scorso anno abbiamo già registrato una grande affluenza di stranieri in queste settimane di giugno: inglesi, tedeschi, austriaci ed addirittura dei cubani. L’affluenza maggiore però, la registriamo soprattutto nel weekend. Per quanto riguarda le tariffe, sono cambiate ma non aumentate: l’anno scorso avevo gli stessi prezzi validi dal lunedì alla domenica; quest’anno invece ho abbassato i prezzi dal lunedì al venerdì, mentre il sabato e la domenica ho lasciato le tariffe standard. Non ho voluto aumentare i prezzi proprio per andare incontro alle esigenze dei turisti. Per fortuna le restrizioni da pandemia si sono allentate, nonostante alcuni bagnanti utilizzino ancora le mascherine durante le giornate più piene», spiega il titolare dello stabilimento balneare “La Salata” di Bisceglie.

    Le mete prese maggiormente d’assalto, non solo dai turisti della provincia ma anche da chi abita le province limitrofe, sono: Margherita di Savoia, Bisceglie, Barletta e Trani, che ospitano anche i forestieri provenienti dalle province di Foggia e Bari.

    «Per ora, nonostante siamo ancora nel mese di giugno, sta andando abbastanza bene, vedremo come andrà nei mesi di luglio e agosto: speriamo che l’affluenza aumenti anche dal lunedì al venerdì e non solo nei giorni festivi. Per ora si lavora solo il fine settimana e abbiamo deciso di lasciare invariati tariffe giornaliere ed abbonamenti, nonostante per noi ci siano stati tantissimi rincari, però l’importante è andare incontro alle esigenze dei turisti», afferma il titolare dello stabilimento balneare “Playa Margarita” a Margherita di Savoia.

    Le tanto odiate mascherine sembrano ormai solo un lontano e brutto ricordo, così come le altre restrizioni ed il distanziamento sociale. «Ci stiamo pian piano riprendendo – dicono dallo storico stabilimento balneare “Lido Colonna” di Trani – rispetto al 2021 c’è stata una ripresa. Chiaramente non come quattro o cinque anni fa, però sicuramente molto meglio degli ultimi due anni».

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli