Manchette
sabato 1 Ottobre 2022
Manchette
Altro

    Da Bari verso Roma, Piemontese capolista a Foggia e Bat: «Vedremo chi vince»

    Ci tiene a precisarlo: «La mia candidatura non è una questione personale, ma nasce per rispondere a una esigenza del territorio, garantendo il giusto ascolto alle necessità di una terra che ha tantissime potenzialità di crescita».

    Raffaele Piemontese, vicepresidente e assessore regionale, lo sa bene che il suo “trasferimento” a Roma non è una interruzione del lavoro avviato nel 2015, alla sua prima elezione in via Gentile, ma è la prosecuzione di un percorso che ha necessità di un rafforzamento nelle decisioni della politica nazionale. «Roma deve comprendere – e in questo avrò un valido alleato nel presidente Michele Emiliano, che ringrazio sempre per la fiducia che mi ha accordato in questi anni – che i territori, come quello della Capitanata e della Bat, non possono essere marginali. In questo confido anche nella collaborazione del partito e dei sindaci che sono il vero front office del governo del territorio».

    Piemontese non teme le sfide. Lo ha dimostrato con l’aeroporto di Gino Lisa di Foggia. «Ci hanno deriso. Ci hanno detto che eravamo dei matti, ma con Michele (Emiliano, ndr) siamo andati avanti con grande caparbietà e tra un mese gli aerei decolleranno dalla pista foggiana, mettendo a tacere i tanti detrattori», sottolinea il vicepresidente regionale che ambisce a “cambiare la storia” di un territorio seguendo la linea che lo ha sempre contraddistinto in questi anni: «Concretezza, pragmatismo, dialogo e capacità di confronto soprattutto con i giovani», evidenzia e poi conclude: «Vedremo se il centrodestra sarà veramente vincente. Io ricordo che nel 2020 era data scontata la sconfitta del centrosinistra alle regionali, con Fitto presidente. Come sono andate le cose è sotto gli occhi di tutti. In questo devo ringraziare il coraggio di Enrico Letta che in un momento difficile ha deciso di realizzare un’alchimia perfetta tra innovazione ed esperienza, guardando al futuro e a un partito che vuole continuare a dialogare con il territorio dando fiducia ai giovani e puntando a costruire una pattuglia parlamentare che saprà essere affiatata e attenta ai territori».

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli