Manchette
sabato 10 Dicembre 2022
Manchette
Altro

    Bari, è febbre da esordio: in 20mila al San Nicola per il Palermo

    Cresce l’entusiasmo in vista del battesimo nel «nuovo» San Nicola: saranno non meno di 20mila domani sera gli spettatori presenti sugli spalti biancorossi dell’astronave di Renzo Piano per assistere a Bari-Palermo, gara che segnerà l’esordio casalingo nel campionato di Serie B della squadra allenata da mister Mignani. L’impianto barese riaccende i motori a 108 giorni di distanza dall’ultima sfida: era il 1 maggio e il Bari, neo promosso, fresco vincitore del girone C di Serie C veniva superato 2-1 dal Sudtirol nella prima giornata della Supercoppa di terza serie.

    Dopo oltre tre mesi il San Nicola si presenta all’appuntamento con un abito da grande festa: campo, impianto di illuminazione e seggiolini tutti nuovi di zecca. Tre maxi interventi inseriti nell’ambito del restyling generale dello stadio voluto dall’amministrazione comunale grazie ad un investimento di oltre 10 milioni di euro e che riguarda anche tabelloni e coperture.

    I lavori ultimati sono stati necessari per il via libera della Lega di Serie B all’utilizzo dell’impianto per il torneo cadetto. Il sopralluogo per l’omologazione del San Nicola è stato eseguito a cavallo tra luglio e agosto, con esito positivo. Non sono mancati apprezzamenti per la qualità degli interventi eseguiti. Nelle settimane precedenti, durante i lavori di rifacimento totale del terreno, Giovanni Castelli, certificatore dei campi di gioco per conto della Lega di Serie B, pare sia rimasto molto colpito da come si presentava il nuovo manto erboso, a tal punto da immaginare una nomination del San Nicola nella corsa al premio conferito per il miglior campo della serie cadetta.

    Il debutto casalingo e la curiosità di godere delle tante novità messe a punto, tra cui il modernissimo impianto a led con giochi di luce, testato due sere fa, stanno portando ad una netta impennata della prevendita. Nelle ultime 24 ore sono stati venduti oltre 4mila biglietti, per un totale di circa 9mila, che si aggiungono ai 6600 abbonati. Nonostante la settimana di Ferragosto, che tiene lontano da casa molti tifosi, al momento è stata superata abbondantemente quota 15mila. La sensazione è che sia tutt’altro che impossibile raggiungere il tetto delle 20mila presenze. A due giorni dalla partita l’obiettivo è superare il record stagionale di spettatori stabilito nella prima giornata al Barbera di Palermo, dove per il match con il Perugia furono in 21.835 sugli spalti.

    Intanto la squadra prepara la sfida contro i siciliani di Corini che già nell’ultima gara di Serie C rovinarono la festa promozione del San Nicola superando i biancorossi 2-1. Anche l’ultimo allenamento ha portato in dote buone notizie per Mignani: hanno regolarmente lavorato con il gruppo Ceter e Vicari. Quest’ultimo verrà dunque convocato per la gara che segnerà ancora una volta l’anticipo della seconda giornata di campionato. Da valutare la chiamata dell’attaccante colombiano. Il 24enne sudamericano sta bene, ma è possibile che lo staff biancorosso non voglia correre rischi e compromettere la delicata fase di riatletizzazione a cui è stato sottoposto il giocatore dopo il lungo stop della scorsa stagione.

    A dirigere Bari-Palermo sarà Giacomo Camplone della sezione di Pescara. Si tratta della prima designazione per la sfida tra le due formazioni. Gli assistenti saranno Mauro Vivenzi e Sergio Ranghetti. Al VAR l’esperto Chiffi, mentre il collaboratore (AVAR) sarà Domenico Rocca.

    Sul fronte disciplinare prime sanzioni del giudice sportivo: alla società è stata comminata una multa di 2.500 euro per il lancio di un fumogeno sul terreno di gioco da parte dei tifosi pugliesi avvenuto all’11esimo della partita contro il Parma.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli