Manchette
venerdì 23 Febbraio 2024
Manchette

Arte del ‘900 e paesaggi interni lucani in mostra a Firenze

Sarà inaugurata domenica 11 settembre, a palazzo Medici Riccardi di Firenze, la mostra “Dentro il paesaggio. Arte del ‘900 nella Basilicata interna”, a cura di Antonello Tolve.

L’esposizione è promossa dall’Agenzia di promozione territoriale (Apt) della Basilicata in collaborazione con l’associazione Lucana Firenze in occasione della “Settimana Lucana – VI Edizione: Radici e Percorsi” organizzata nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2022, con il patrocinio della Città metropolitana di Firenze.

La mostra, che sarà visitabile fino al 30 settembre, è dedicata all’arte del ‘900 in Basilicata, con particolare riferimento a un’area in cui paesaggio, borghi e luoghi della cultura dialogano in modo sincretico e originale.

«A dispetto della sua marginalità geografica – spiegano dall’Apt -, la Lucania ha espresso un peculiare magnetismo nei confronti di artisti e intellettuali del secolo scorso i quali, forse proprio per questa sua dimensione “remota”, si sono lasciati contaminare da una bellezza espressiva ancora oggi percepibile e viva». Viene presentato un quadrilatero di importanti luoghi dell’arte che già nel 2017, sotto l’acronimo Acamm, aveva dato vita al prestigioso Sistema dei Musei e dei Beni Culturali di Aliano, Castronuovo Sant’Andrea, Moliterno e Montemurro, una cintura culturale volta a rafforzare le sinergie sul territorio lucano, in particolare nell’area della Val d’Agri – Pollino dove questi quattro paesi creano, appunto, una quadrangolazione luminosa per proporre al viaggiatore un entusiasmante e indimenticabile percorso nel cuore di due parchi nazionali (il Parco Nazionale del Pollino e il Parco dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese).

«Matera e la sua traiettoria nella cultura italiana del Novecento – evidenzia il direttore dell’Apt Basilicata, Antonio Nicoletti – rappresentano solo una parte, quella più nota, del rapporto tra Basilicata e arte contemporanea. Proporre al pubblico di Firenze questo racconto ancora per molti versi inedito è un invito alla scoperta di luoghi in cui arte e paesaggio si compongono in un’armonia sorprendente; un invito al viaggio, alla ricerca di emozioni custodite nel cuore di una delle regioni più accoglienti del mondo».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli