Manchette
lunedì 22 Luglio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Matera, le asportano un tumore durante il parto cesareo: mamma e figlia stanno bene

Ha deciso di portare avanti la gravidanza nonostante, durante gli esami di routine del primo trimestre, le fosse stato diagnosticato un tumore localmente avanzato della cervice uterina. Una donna di 39 anni ha dato alla luce la sua bambina e, contestualmente al taglio cesareo, le è stato rimosso il tumore.

Il delicato intervento è stato eseguito all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera dall’équipe di Ginecologia e Ostetricia diretta da Giuseppe Trojano in collaborazione con le unità operative semplici di Gravidanza a rischio e di Oncologia medica e le unità operative complesse di Pediatria, Radiologia e Anestesia.

«Nonostante gli ingenti rischi correlati alla malattia, la paziente ha deciso di portare avanti la gravidanza», spiega il dottor Trojano. E così, «dopo un consulto interdisciplinare e un ulteriore colloquio con la paziente, si è deciso di procedere con una chemioterapia prima dell’intervento, che ha determinato una parziale regressione della lesione e quindi una grande possibilità per la paziente di essere sottoposta ad intervento chirurgico. È stato pertanto pianificato un taglio cesareo a 35 settimane compiute di gravidanza, che ha portato alla nascita di una bambina, dal peso di 2.460 grammi».

Al taglio cesareo è seguito il delicatissimo intervento di isterectomia radicale e linfadenectomia pelvica bilaterale con conservazione delle ovaie, avendo tenuto conto dell’età della paziente. L’intervento è riuscito, anche nel decorso post operatorio: sia la mamma, che la piccola Francesca, sono in ottime condizioni di salute.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli