Manchette
mercoledì 22 Maggio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Balvano, a 80 anni dalla strage ferroviaria una targa ricorda le 600 vittime

A ottant’anni dal disastro ferroviario di Balvano – avvenuto nella notte tra il 2 e il 3 marzo del 1944 – in cui persero la vita circa 600 persone, il sindaco del Comune in provincia di Potenza, Ezio Di Carlo, ha scoperto una targa all’esterno della galleria “delle armi”.

Lo scoprimento della targa è avvenuto al termine di due giorni di iniziative programmate per ricordare quel tragico evento.

Sabato è stata presentata, con la partecipazione di scrittori e studiosi, una borsa di studio per gli studenti che vorranno rielaborare svolgimento e significati del fatto. Ieri mattina, l’arcivescovo di Potenza, monsignor Salvatore Ligorio, ha celebrato una Santa Messa: vi hanno partecipato il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, alcuni assessori regionali lucani, i sindaci di numerosi comuni della Basilicata e della Campania (regione, quest’ultima, dalla quale proveniva la maggior parte delle vittime) e tanti parenti di coloro che morirono nella galleria: hanno ricevuto la riproduzione di un quadro che commemora la sciagura, la più grave della storia italiana (viaggiatori e personale ferroviario furono asfissiati dal fumo tossico delle locomotive, bloccate nella galleria).

Successivamente, decine di persone hanno visitato la cappella nel cimitero di Balvano che conserva i resti di molti morti.

Ieri pomeriggio, infine, tante persone hanno raggiunto a piedi un’area adiacente alla galleria – seguendo un percorso fatto realizzare dal Comune – per assistere allo scoprimento della targa.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli