Manchette
mercoledì 19 Giugno 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Francavilla Fontana, omicidio Stasi: il 18enne non risponde durante l’interrogatorio di garanzia

Il 18enne, arrestato lunedì scorso insieme ad altre due persone perché considerato l’esecutore materiale dell’omicidio di Paolo Stasi, si è avvalso della facoltà di non rispondere nell’interrogatorio di garanzia. Il 19enne fu ucciso il 9 novembre del 2022 a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi.

Il ragazzo è stato interrogato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i minorenni di Lecce, Paola Liaci, perché all’epoca dei fatti non era ancora maggiorenne. Il 18enne, che si trova in carcere a Brindisi, oggi è stato ascoltato limitatamente all’accusa di omicidio volontario, mentre era stato già ascoltato mercoledì scorso dal gip del Tribunale di Brindisi, Vittorio Testi, dove invece è indagato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Anche in quella circostanza, difeso dall’avvocato Leonardo Andriulo, si era avvalso della facoltà di non rispondere, così come Cristian Candita, il 21enne indagato con lui per omicidio volontario in concorso e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In totale sono otto le persone indagate, tra queste anche la madre 52enne di Paolo Stasi, Annunziata D’Errico, accusata di detenzione ai fini di spaccio di droga. Dall’indagine è emerso che Stasi sarebbe stato ucciso per un debito di 5 mila euro, accumulato probabilmente per droga che sarebbe stata consumata nel suo appartamento e non pagata.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli