Libri

‘L’Alfabeto della Rinascita'

La ricetta per affrontare il post Covid nell’ultimo saggio di Francesco Morace

‘L’Alfabeto della Rinascita'

Napoletano, milanese d’adozione, Francesco Morace è sociologo, da 40 anni nella ricerca sociale e di mercato, fondatore di Future Concept Lab (futureconceptlab.com/), consulente di organizzazioni italiane e straniere e autore di una ventina di libri. Gli ultimi, tutti pubblicati da Egea - Futuro + Umano (2018), Il bello del mondo (2019) e La Rinascita dell’Italia (2020), rappresentano oggi la premessa del suo nuovo saggio: “L’Alfabeto della Rinascita”, in libreria a gennaio 2022, che si preannuncia come un lume di accorto ottimismo sul futuro possibile delle nostre aziende e del nostro Paese.

Secondo Morace, infatti “La pandemia può diventare il propulsore inaspettato della Rinascita dell’Italia a cui nessuno avrebbe creduto solo un anno fa”. Una grande opportunità che l’autore delinea attraverso le storie delle 26 aziende italiane raccontate, una per ogni lettera dell’alfabeto, e del loro atteggiamento vitale che “corrisponde alla loro anima, al loro cuore e alla loro testa. E qui sta il punto: riuscire a preservare la ricchezza fragile di un luogo composito come il territorio italiano, affrontando le difficoltà del proprio auto-governo, della responsabilità e della decisione”.

Grandi assenti, le aziende del sud. Come mai?
“Non perché non ci siano realtà interessanti, anzi. Ma a noi manca il pensiero strategico che permette di passare dall’intuizione, dall’utopia, alla realizzazione e all’assunzione di responsabilità sul futuro”. Manca dunque un passaggio fondamentale per la crescita sostenibile, le cui origini Morace rintraccia nella storia del meridione e nelle difficoltà oggettive strutturali dei nostri territori. “Schiacciati come si è dalle emergenze quotidiane e dalla necessità di arginare il presente con le sue minacce, non hai neanche il tempo e le energie per pensare al futuro in un modo più strategico”.

Dalle storie narrate emergono similitudini e combinazioni inaspettate, e proprio su di esse poggia il Manifesto dell’Italian Human Design proposto nel libro: sulle risorse di sensibilità e di intelligenza che esistono negli imprenditori e nei loro collaboratori, nelle aziende e nei loro territori. Perché, conclude Morace “è solo facendo leva su di esse che si può «rigenerare» l’energia relazionale di cui abbiamo bisogno. Ricordando che se c’è un fattore nel quale gli italiani sono imbattibili è l’intensità emotiva”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su L'Edicola del Sud

Caratteri rimanenti: 1500

Impressioni pagina:

SPORT

CULTURA

AMBIENTE

SCIENZE