Manchette
domenica 21 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Torna il Libro possibile: 9 serate tra Polignano e Vieste con uno sguardo al futuro e una platea internazionale – VIDEO

Il Libro possibile 2023 pensa positivo, parla di futuro e amplia la sua platea a un pubblico sempre più internazionale.

Giunto alla XXII edizione, il più grande evento culturale di piazza dell’estate italiana torna dal 5 all’8 luglio a Polignano a Mare e dal 18 al 22 a Vieste: sono previsti incontri con gli autori best-seller più letti e amati dal pubblico con 250 ospiti italiani e stranieri fra anteprime, debutti letterari ed esclusive.

“Penso Positivo” è il tema, ma anche lo spirito, con cui Il Libro possibile 2023 (iLP23) rende omaggio a quell’inno pop alla speranza pubblicato 30 anni fa da Jovanotti e al quale s’ispira per parlare di futuro a suon di diritti, clima, legalità attraverso le idee e le opinioni di circa 250 ospiti, tra i più illustri esponenti nazionali e internazionali dei diversi campi del sapere.

“Un’onda che viene e che va” di scrittori, giornalisti, scienziati, magistrati, imprenditori, esponenti delle istituzioni, artisti che si alternano tra presentazioni letterarie, lectio magistralis, dibattiti, tavole rotonde, interviste, performance e spazi dedicati ai giovani lettori.

Come di consueto sono previste quattro serate a Polignano a Mare e, novità assoluta di quest’anno, cinque serate a Vieste con la data del 18 luglio interamente dedicata agli ospiti internazionali per incontri condotti esclusivamente in lingua inglese.

Si tratta di una “pagina speciale”, “iLP23special”, che il festival scrive anche per i turisti stranieri che d’estate affollano la costa garganica: Donald Sassoon, Kristinn Hrafnsson, Stefania Maurizi, Nick Rosa, Paolo Taticchi saranno gli ospiti.

Nel ruolo di moderatore dello spazio Il Libro possibile Special 2023, Giuseppe Stigliano, global Ceo di Spring Studios, imprenditore, manager e docente in diverse Università e business school italiane. Anche Polignano a Mare accoglie altri ospiti internazionali: Ferdinando Aramburu, Anabel Hernandez, Zharko Kujundjiski.

Con le più alte figure istituzionali del Governo in carica invece si affrontano i temi di stretta attualità. Sono attesi, tra gli altri, al iLP23: la ministra per la Famiglia, la Natalità e Pari opportunità Eugenia Roccella, in qualità di autrice di “Una famiglia radicale” (Rubettino); il viceministro della giustizia Francesco Paolo Sisto con Giovanni Melillo, capo della Procura nazionale antimafia e antiterrorismo intervengono su “Riforma della Giustizia e obiettivi Pnrr”. Restando nell’alveo della politica intervengono con le loro pubblicazioni: Pier Ferdinando Casini con “C’era una volta la politica” (Piemme), l’ex sindaco di Roma con “Il Secolo Verde” (Solferino), Walter Veltroni con “Buonvino tra amore e morte” (Marsilio Editori).

Vittorio Sgarbi sottosegretario alla Cultura, critico e divulgatore d’arte presenta “Scoperte e rivelazioni” (La Nave di Teseo). “La sicurezza cibernetica per combattere i pericoli della rete” sarà il tema affrontato da Nunzia Ciardi, vice direttore generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, autrice di “Con lo smartphone usa la testa” (Sperling Kupfer). Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, presenta “Uguali per Costituzione. Storia di un’utopia incompiuta dal 1948 a oggi” (Feltrinelli). “Il lavoro di oggi la pensione di domani” è il volume di Pasquale Tridico, ex presidente dell’Inps, ed Enrico Marro (Solferino) che verrà presentato durante il festival.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli