Manchette
sabato 20 Luglio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Elezioni in Francia: a Parigi il coro (in italiano) «Siamo tutti antifascisti». Polemiche per la scarsa copertura Rai – VIDEO

Alla chiusura dei seggi in migliaia si sono radunati, ieri sera, in Place de la République a Parigi dopo che i primi exit poll hanno dato in testa la sinistra del Nuovo Fronte Popolare alle elezioni legislative in Francia.

A grido di “Siamo tutti antifascisti” – in italiano – un corteo è partito da Place des Fêtes, nel 19° arrondissement, dirigendosi lungo rue de Belleville, accompagnato da una banda e da sempre più persone, tra gli applausi della gente alle finestre, descrive Liberation.

La serata che si temeva terminasse con gravi incidenti si è tramutata in una festa a place de la République. Il popolo della gauche, migliaia di persone, festeggia la vittoria insperata del Nuovo Fronte Popolare.

Molte le famiglie, spesso con bambini piccoli, altissimo il numero di giovani e giovanissimi, in un ambiente festoso, con bandiere e cori per la gauche, contro Marine Le Pen ed Emmanuel Macron. Fra gli slogan, “Tutti odiano Bardella” e “abbiamo vinto”. Sul monumento al centro della piazza, è stato dispiegato lo striscione “La Francia è un tessuto di migrazioni”.

Le polemiche in Italia per la scarsa copertura Rai delle elezioni francesi

In Italia, intanto, la Rai è finita al centro delle polemiche per la scarsa copertura delle elezioni in Francia. Mentre Mediaset e La7 trasmettevano in diretta i risultati, con analisi e discussioni in studio, la Rai ha dedicato solo uno speciale su Rai3, iniziato alle 23:15 dopo una replica di Report. Le opposizioni del governo Meloni hanno immediatamente chiesto chiarimenti in Commissione di Vigilanza.

Vittorio Di Trapani, presidente della Federazione nazionale della Stampa ed ex segretario Usigrai, ha criticato la mancanza di una copertura adeguata.

Anche Rainews24, canale all news della Rai, non ha fornito una copertura adeguata, preferendo trasmettere in diretta da Pomezia il “Festival delle città identitarie” con Edoardo Sylos Labini e Incoronata Boccia. In platea era presente il direttore di Rainews Paolo Petrecca.

Il comitato di redazione (cdr) della Rai ha reagito con una dura nota contro il direttore Petrecca.

L’Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, infine, ha espresso grave preoccupazione per la riduzione degli spazi di informazione, accusando la Rai di non aver rispettato il suo mandato di servizio pubblico. Ha sottolineato come Mediaset e La7 abbiano scelto una programmazione adeguata per raccontare l’esito del voto, mentre la Rai ha mantenuto una scaletta invariata sui tg di prima serata e ha trasmesso programmi di intrattenimento durante l’access e il primetime.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli