Manchette
lunedì 22 Luglio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Fedez e J-Ax: dopo la pace il concerto a Milano. «Avevo voglia di poter regalare alla mia città un qualcosa di gratuito»

Quando sembrava definitivamente chiusa l’amicizia tra J ax e Fedez, rieccoli insieme per un particolare progetto. Non si parla di un disco o di un singolo, ma bensì di un concerto benefico. Intitolato “Love Mi”, la manifestazione si terrà in Piazza Duomo a Milano a partire dalle ore 18 del 28 giugno e sarà trasmessa in diretta su Italia Uno. I proventi saranno destinati alla Fondazione Tog con cui il rapper di “Bimbi per strada” aveva già collaborato in passato.

Lo hanno anticipato i due artisti stessi sui propri canali social nella giornata di domenica 22 e successivamente confermato in maniera ufficiale tramite una conferenza stampa congiunta avvenuta ieri a Palazzo Reale. Oltre che per un’importante causa, l’evento sarà anche la celebrazione di un’amicizia che sembrava chiusa dopo un importante litigio avvenuto tra i due artisti milanesi qualche anno fa.

Il concerto benefico Love Mi, che sarà trasmesso in diretta su Italia 1, coinvolge artisti che da sempre ruotano intorno all’universo Fedez: si parte da Tananai e Tedua passando per Myss Keta e lo storico braccio destro Dargen d’Amico, oltre agli idoli (t)rap del momento Rhove, Paky e Shiva. Attesi sul palco anche i due padroni di casa e altri personaggi alcuni dei quali non annunciati e a sorpresa.

«Avevo in mente di affrontare un tour estivo e di cercare comunque di fare qualcosa per Milano perché come immaginerete in questo momento c’è una ripartenza importante, quasi satura, di concerti, il che comporta per le persone una spesa da affrontare non proprio rosea, quindi avevo la voglia di poter regalare alla mia città qualcosa di gratuito» ha dichiarato il giudice di X Factor.

Durante l’annuncio dell’importante manifestazione c’è stato tempo anche per i ringraziamenti, in questo caso fatti da Fedez e rivolti a J Ax, in quanto la sua partecipazione non fosse affatto scontata. I due artisti hanno infatti risolto la loro diatriba poco prima della notizia della malattia del rapper di Rozzano con una telefonata durata sei ore. Ax ha infatti spiegato: «La mia reunion con Fede non dipende dal concerto né dalla sua malattia perché la vita ha voluto che noi ci sentissimo prima del suo tumore, io sono la prima persona che ha visto dopo l’uscita dall’ospedale, perché ci eravamo dati appuntamento. Fede mi ha parlato della Fondazione Tog che già conoscevo e ho subito aderito perché sapevo che è una causa fortissima».

Questo ricongiungimento non esclude nuova musica dal duo che infatti non ha né smentito né confermato un possibile lavoro futuro. Magari verrà presentato proprio durante l’evento sotto la madonnina?

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli