Manchette
sabato 22 Giugno 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Comunali, si ricandida Troiano: è il sindaco del paese più piccolo della Basilicata

Elezioni amministrative, si voterà per la scelta del sindaco in quarantuno comuni della provincia di Potenza, oltre che nel capoluogo di regione. Manca poco alla presentazione delle liste, i partiti mirano a chiudere la rosa dei nomi di chi potrebbe amministrare i comuni per i prossimi cinque anni. Alcuni nomi già ci sono.

Tra gli altri, si ricandida Mosé Antonio Troiano sindaco di San Paolo Albanese, il paese più piccolo della Basilicata, appena duecentoventidue anime, con una lista civica in cui ci sono anche quattro giovani che hanno deciso di restare. Si profila una tornata elettorale intensa perché i lucani dovranno votare nelle stesse giornate dell’8 e del 9 giugno anche per la scelta dei rappresentanti al Parlamento europeo. Determinante nelle strategie di partiti e coalizioni è, poi, la recente normativa (febbraio scorso) che ha innalzato da due a tre il limite dei mandati per i sindaci dei Comuni con popolazione tra i cinquemila e quindicimila abitanti, rimuovendo altresì ogni tetto per gli amministratori dei piccoli comuni.

Nel Potentino i sindaci che hanno svolto già due mandati sono Viggiano e Marsicovetere. Ancora però non si conoscono i nomi dei candidati sindaci in corsa. Intende ricandidarsi, invece, Mosé Antonio Troiano, sindaco di San Paolo Albanese, paesino di appena duecentoventidue abitanti, che mano mano dagli anni Cinquanta a oggi è stato interessato da un’emorragia della popolazione, soprattutto giovani. «Stiamo elaborando le liste – dice Troiano – e sabato le consegneremo. La nostra è una lista civica di centrosinistra, si chiama Comunità Unita», spiegando che l’obiettivo è «dare continuità programmatica a tutti i progetti avviati, anche con i fondi del Pnrr, con l’auspicio che vengano finanziati».

«Siamo – aggiunge – un piccolo comune e abbiamo la speranza che venga finanziato il nostro centro anziani, il campeggio montano e il polo scolastico». Troiano spiega che si tratta di un polo scolastico in un’area non molto distante dal paesino che accoglierà i bambini di tutta la Valle del Sarmento.

A San Paolo Albanese la scuola è stata chiusa qualche anno fa perché non c’erano più bambini. E ora si spera in questo nuovo progetto. Il sindaco non si arrende e sfida il fenomeno dello spopolamento. «In lista – dice ci saranno ben quattro giovani».

Ragazzi resilienti che hanno deciso di restare o che sono tornati durante la pandemia Covid – 19 e non sono più ripartiti. In questa tornata elettorale gli occhi sono puntati anche sui grossi centri come Picerno, Venosa e Avigliano. Nel primo, amministrato dal segretario regionale del Partito democratico Giovanni Lettieri, varie le ipotesi in campo, ma ancora nessuna ufficialità. A Venosa non è chiaro se la sindaca cinque stelle uscente Marianna Iovanni intenda percorrere la strada di un bis. Nel centrodestra invece il candidato c’è. La scelta, dopo vari incontri, è caduta sull’avvocato Gianteo Tamburriello. Ad Avigliano potrebbe ricandidarsi l’ex sindaco di centrodestra (prima Lega e poi Fdi) Giuseppe Mecca. Lo ha annunciato egli stesso sui social un mese fa, dopo le dimissioni di dieci consiglieri

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli