Manchette
lunedì 26 Febbraio 2024
Manchette

Entro il 2026 Ruvo avrà un “quartiere della salute”

Entro il 2026, Ruvo di Puglia avrà il suo “quartiere della salute”. Il Consiglio Comunale ha chiuso l’anno con due provvedimenti di grande importanza per la cittadinanza. Con voto unanime è stato affidato alla azienda sanitaria locale Bari il terreno (alle spalle della casa di riposo) su cui costruire il nuovo ospedale di comunità di Ruvo di Puglia. È il primo passo verso la realizzazione di una struttura da venti posti letto dedicata ai ricoveri brevi. Un’opera pubblica destinata a migliorare di molto la qualità della vita dei ruvesi.

Entro il 2026, dunque, la città avrà un vero e proprio “Quartiere della salute” dove a distanza di pochi metri ci saranno: il Pta (l’ex ospedale) per l’assistenza sanitaria di base e specialistica e per tutte le attività che riguardano il quotidiano di tante famiglie; l’ospedale di Comunità, per i ricoveri e per l’assistenza sanitaria di breve durata; una residenza sanitaria assistenziale dedicata agli anziani. Insomma, dalla diagnostica di base alle cure specialistiche fino ai ricoveri brevi , ogni famiglia potrà trovare a Ruvo di Puglia risposte a tante problematiche sanitarie diverse.

«Non credo siano molte le città delle nostre dimensioni – dice il sindaco Pasquale Chieco (nella foto) – con una copertura sanitaria di questa qualità, di questa varietà e di questa completezza. Un risultato che di certo non è arrivato da solo; dietro ci sono un grande lavoro e soprattutto c’è la capacità di essere interlocutori credibili e affidabili con Asl di Bari e Regione Puglia. Ma in questo Consiglio comunale abbiamo anche approvato il Bilancio del Comune. Come ha sottolineato l’assessora al Bilancio, Mariantonietta Curci – prosegue il sindaco Chieco – è la prima volta che riusciamo a farlo entro il 31 dicembre. Era un obiettivo che avevamo sin dal nostro insediamento. È sempre difficile spiegare in modo semplice cosa significa approvare un bilancio e sicuramente una strada riasfaltata è un’azione più visibile e più chiara, e tuttavia si tratta di un provvedimento che ha un grande impatto sulla nostra vita quotidiana e che mette tutti i nostri uffici nelle condizioni di operare pienamente. Ora abbiamo una base solida per ogni nostro intervento, da gennaio avremo la possibilità, assieme ai consiglieri, ma anche alle parti sociali e ai cittadini, di pianificare il 2024. Grazie di vero cuore a tutti coloro che si sono impegnati duramente per raggiungere questo risultato conclude il primo cittadino ruvese – a cominciare dalla segretaria generale e dalla dirigente dell’Area Risorse Economiche e Bilancio e grazie ai consiglieri per questo anno di lavoro: il lavoro per l’anno nuovo inizia nel modo migliore».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli