Manchette
domenica 3 Marzo 2024
Manchette

Spara al vicino con un fucile e si toglie la vita: omicidio-suicidio a Villa Castelli. Indagano i carabinieri

Ci sarebbe un litigio tra vicini alla base dell’omicidio-suicidio avvenuto stamattina, intorno alle 7, a Villa Castelli, nel Brindisino.

Un uomo di 81 anni, Carmelo Cantori, avrebbe ucciso un vicino, il 53enne Nicola Lacorte, a colpi di fucile per poi togliersi la vita.

I fatti sono accaduti in contrada Montescotano, nei pressi della strada provinciale per Ceglie Messapica.

Su quanto accaduto indagano i carabinieri.

La ricostruzione. Un amico: «Nicola era un uomo d’oro»

Stando a una prima ricostruzione di quanto accaduto, Lacorte, che era un imprenditore edile, stava raggiungendo un cantiere quando ha incontrato Cantori, suo vicino di casa.

Al termine di un litigio per motivi che sarebbero banali, l’81enne avrebbe esploso alcuni colpi freddando il 53enne per poi puntare l’arma contro se stesso e premere il grilletto.

«Nicola [Lacorte, ndr] era un uomo d’oro. Un grande lavoratore – racconta un amico della vittima – molto legato alla sua famiglia. Era tornato da qualche anno a Villa Castelli, dopo alcuni anni al nord». Lacorte era sposato e aveva due figli.

Il sindaco: «Siamo sconvolti». Proclamato il lutto cittadino

Il sindaco di Villa Castelli, Giovanni Barletta, proclamerà il lutto cittadino in occasione dei funerali della tragedia che si è verificata stamattina.

«Siamo sconvolti: la comunità di Villa Castelli è sotto choc per quello che è successo. Siamo una comunità tranquilla», afferma il primo cittadino.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli