Manchette
lunedì 4 Marzo 2024
Manchette

Sugli istituti omnicomprensivi Rodi e Ischitella fanno da soli

Finalmente razionalizzata, dopo anni di disagi, la rete scolastica del Gargano nord. A partire dal primo settembre 2024 Rodi Garganico avrà il proprio istituto omnicomprensivo “Mauro Del Giudice” che nascerà dalla fusione di tutti i plessi delle scuole di ogni ordine e grado presenti nel territorio cittadino (infanzia, primaria, secondaria di I grado e secondaria di II grado), oltre a un punto di erogazione della scuola dell’infanzia nel Comune di Isole Tremiti.

Ad annunciarlo, sul suo profilo social, è il sindaco Carmine d’Anelli, con un post dal forte titolo “Volere è potere!”: «Dal primo settembre 2024 Rodi Garganico avrà la sua agognata autonomia scolastica. La giunta regionale ha accolto la nostra istanza e le nostre motivazioni. Tutte le scuole, dalla materna agli istituti scolastici superiori, avranno un solo Dirigente scolastico e tutti gli uffici competenti saranno in loco senza che alcun genitore debba spostarsi fuori paese per richiedere eventuali informazioni o certificati. Questo è decisamente un successo della nostra città», scrive il primo cittadino di Rodi Garganico.
L’Amministrazione comunale di Rodi garganico si è impegnata molto, a tutti i livelli, per il raggiungimento di questo obiettivo approvando, dopo un proficuo confronto con le famiglie e la scuola, il piano di dimensionamento scolastico comunale, accolto dalla Provincia di Foggia che sulla questione ha espresso parere favorevole con deliberazione del presidente Giuseppe Nobiletti n. 184 del 07 novembre di quest’anno.

La Regione Puglia ha accolto definitivamente le istanze comunali con deliberazione di giunta regionale n. 1993 con la quale è stata, tra l’altro, riorganizzata la rete scolastica della Regione Puglia per l’anno scolastico 2024/25.
Ma non è la sola novità scolastica per gli studenti del Gargano. Anche Ischitella, come Rodi Garganico, ha seguito lo stesso iter burocratico, ottenendo un istituto omnicomprensivo derivante dalla fusione dei plessi scolastici presenti nel territorio comunale. Il sindaco Alessandro Nobiletti ha espresso anch’egli la grande soddisfazione dell’Amministrazione comunale ischitellana.
Il provvedimento regionale consentirà di ripristinare in sede gli uffici di segreteria di ciascuna scuola, mettendo fine ad ogni forma di disagio derivante dalla loro delocalizzazione.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli