Manchette
sabato 24 Febbraio 2024
Manchette

Assoluti di sciabola e fioretto a Bari: il tarantino Venza argento nella categoria Over 30

Schermidori e schermitrici di Puglia, nell’ultimo fine settimana, sono stati impegnati in massa sulle pedane d’Italia.

Al “Palaflorio” di Bari è andata in scena la prima prova di qualificazione agli assoluti di sciabola e fioretto maschili e femminili, con oltre 400 partecipanti provenienti da tutte le regioni centro-meridionali.

Si tratta della cosiddetta Zona 2, visto che nelle stesse ore si sono confrontati in provincia di Bergamo i tesserati delle regioni del Nord e quindi della zona 1.

Il migliore dei risultati arriva dalla sciabola femminile, dove Gaia Carafa del C.S. Dauno sfiora la vittoria: dopo avere superato Gloria Davoli (C.S. Lametino) per 15-4, Daniela Colaiacomo (Accademia Musumeci Greco di Roma) per 15-11, Diletta Andaloro (Frascati Scherma) per 15-9, Elisabetta Borrelli del Cs Roma) all’ultima stoccata e Vally Giovannelli (Carabinieri) per 15-10 si è arresa in finale a Flaminia Prearo (Fiamme Oro) col punteggio di 15-13. Nel fioretto maschile si segnala il settimo posto di Francesco Fiore del Cs Bari che supera nell’ordine Filippo Lapponi (C. S. Ancona) per 15-6, Simone Santarelli (Club Scherma Jesi) per 15-13 e Simone Citarella (C.S. Salerno) per 15-7 ma si ferma nei quarti di finale per mano di Francesco Spampinato (Scherma Modica) che si impone col punteggio di 15-11.

A Montecatini, dove invece si è svolta la seconda prova nazionale Master della sola spada maschile e femminile, il miglior risultato l’ha ottenuto il Club Scherma Taranto che ha visto William Venza sfiorare il gradino più alto del podio. Il tesserato del club tarantino ha vinto l’argento nella categoria M0 (Over 30) con prestazioni di ottimo livello. Nel suo percorso ha incontrato e sconfitto Simone Sestito (Baki Zevio) per 10-7, Alberto Malinverno (Lodetti Milano) per 10-4, Alessandro Mandarini (C. S. Associati) per 10-9, Marco Schiavina (Scherma Prato) per 10-8 e Mauro Scarsi (Cus Piemonte Orientale) per 10-5. Peccato per la finale, persa all’ultima stoccata davanti a Cosimo Martini del C. S. Pisa.

I vari assalti hanno regalato molteplici emozioni, rinnovando così la sfida di un anno fa quando a vincere fu Venza. Il C.S. Taranto era presente a Montecatini con altri due atleti, allenati come Venza dal tecnico cubano Camilo Bory Barrientos: Simone Falerno, giunto 33° nella stessa categoria e Michele Zonno, 31° nel tabellone M1 (Over 40). Nelle prove femminili, Laura Lotti (Lame Azzurre Brindisi), ha chiuso al 12° posto nella M1 e per l’unica rappresentante della Puglia può considerarsi un buon risultato.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli