Manchette
lunedì 22 Luglio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Bari, al “Di Venere” nasce un innovativo Polo nazionale di Genetica medica e Medicina fetale – FOTO e VIDEO

Laboratori modernissimi e apparecchiature di ultima generazione in 1.300 metri quadri di spazi accoglienti e attrezzati per garantire una risposta sanitaria efficace alla vita che nasce: dall’embrione al neonato, passando per il feto. Sono i nuovi centri di Genetica medica e Medicina fetale inaugurati questa mattina all’ospedale “Di Venere” di Bari.

L’intervento, finanziato con circa 1,6 milioni di euro di fondi FESR (e in parte regionali) e completato in nove mesi, ha visto l’impiego di tecnologie e materiali di avanguardia ecosostenibili in modo da ottenere una elevata sicurezza degli ambienti operativi e delle sale diagnostiche ed è il risultato della ristrutturazione del primo piano di un edificio esistente all’interno del presidio, destinato ad ospitare le unità operative di Genetica medica e Medicina fetale.

Nella nuova struttura, oltre alle attività di Counselling prenatale organizzate in collaborazione dalle due unità operative, sono in programma anche i primi interventi di Chirurgia fetale, novità assoluta in campo regionale e in Italia meridionale.

Per quel che riguarda il feto, si eseguono ecografie di II livello per la diagnosi delle malformazioni fetali con conseguente “presa in carico” dei casi di anomalie fetali congenite che arrivano fino al parto. Sono già in atto presso la Genetica medica diversi programmi regionali come il test del Dna fetale e lo screening neonatale della Sma. Dopo il recente via libera della Corte costituzionale, è già operativo anche il nuovo servizio di analisi genomica avanzata con sequenziamento della regione codificante individuale, il cosiddetto Esoma, capace di diagnosticare oltre l’85% delle malattie rare e non rare su base genetica, all’interno di un percorso specialistico codificato e completamente gratuito.

«Oggi stiamo inaugurando il nuovo reparto di Genetica Medica e Medicina Fetale che è un riferimento per tutta la Regione Puglia», ha dichiarato il governatore pugliese, Michele Emiliano, intervenuto all’inaugurazione che si è tenuta questa mattina. «L’Ospedale Di Venere, dal punto di vista del polo materno infantile, è un luogo avanzatissimo – ha aggiunto -. È un ospedale che stiamo rimodernando pezzo per pezzo ed è un’eccellenza a livello nazionale. In questo presidio partoriscono più di 2mila donne l’anno. Sono qui per dire grazie alla squadra di medici e infermieri della Medicina fetale e della Genetica medica che si “batte” sempre con grande intensità».

Dichiarazioni di Michele Emiliano

Dichiarazioni di Antonio Sanguedolce

Dichiarazioni di Paolo Volpe

Dichiarazioni di Mattia Gentile

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli