Manchette
venerdì 23 Febbraio 2024
Manchette

Bari: intitolato a Giuseppe Mallardi, ideatore del pediatrico, il piazzale antistante al “Giovanni XXIII”

È stato intitolato a Giuseppe Mallardi, ideatore e fondatore del pediatrico “Giovanni XXIII” di Bari, il piazzale antistante l’ospedale in via Amendola.

Nato a Napoli nel 1920, Mallardi si trasferì nel 1924 con la sua famiglia nel capoluogo pugliese, dove si laureò in Medicina e Chirurgia nel 1944.

Giovanissimo e brillante assistente della clinica pediatrica dell’Università di Milano, rientrò poi a Bari nel 1947, dedicandosi con passione alla neonatologia e alla professione di medico pediatra.

Dal 1955 al 1962 fu presidente del Consiglio di amministrazione dell’allora “Ospedaletto dei bambini poveri“, situato fino agli anni ‘50 in via Trevisani.

Dopo un intenso lavoro che consentì l’ammodernamento della vecchia sede, Mallardi si dedicò con tutte le sue energie alla costruzione di una nuova grande infrastruttura sanitaria idonea alla moderna concezione della pediatria e a un bacino di utenza regionale. Fu lo stesso Mallardi a proporre poi l’intitolazione dell’ospedale a papa “Giovanni XXIII”.

Terminati gli incarichi pubblici, Mallardi continuò a esercitare la sua professione di pediatra, fino alla scomparsa, avvenuta nel 2009.

Quella di Giuseppe Mallardi, ha ricordato il sindaco di Bari, Antonio Decaro, è stata una «straordinaria personalità, molto stimata e benvoluta per il suo valore professionale e per ciò che ha lasciato alla città».

Grazie all’impulso di Mallardi, Bari oggi può contare su «un polo pediatrico di eccellenza non solo per i bambini della nostra regione ma per tanti altri che arrivano da tutto il Mezzogiorno».

Da qui nasce l’idea di rendere omaggio alla sua memoria e al suo lavoro intitolando al professor Mallardi il piazzale d’accesso all’ospedale, «in linea con tutto il percorso realizzato da questa amministrazione per tramandare la memoria di quanti hanno lasciato un segno nella nostra città attraverso la costanza e la passione che ne hanno contraddistinto la vita personale e professionale», ha concluso Decaro.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli