Manchette
domenica 3 Marzo 2024
Manchette

Bari, Sibilli pensa in grande: «Voglio andare in doppia cifra»

«Per fortuna che nel dramma totale abbiamo portato un punto a casa». Non ha usato giri di parole Giuseppe Sibilli per commentare il blackout del Bari nell’ultima gara di campionato pareggiata contro la Feralpisalò, ultima in classifica, quando sul parziale di 2-0 i biancorossi si sono fatti prima rimontare e poi superare dai padroni di casa.

Ai microfoni di Telebari l’attaccante non ha nascosto l’amarezza per non aver centrato una vittoria che sembrava cosa fatta proprio dopo il raddoppio maturato grazie al quarto gol in campionato del numero 20. «Dovevamo portare a casa la partita per come era iniziata, c’è tanto da riflettere e lavorare per rimediare agli errori che abbiamo commesso».

Il 27enne napoletano si gode il suo momento d’oro. Il centro segnato al quarto minuto del secondo tempo contro la formazione bresciana è il terzo nelle ultime quattro gare, periodo condito anche da un assist. «Ho fatto un gran gol, che evidenzia la qualità nell’usare anche l’altro piede. Mi ricorda una rete che ho segnato contro il Palermo quando giocavo a Pisa», l’amarcord di Sibilli, vicinissimo al suo record personale di 5 jolly in campionato, stabilito nella stagione 2021-2022 proprio con la maglia dei toscani.

Tutto merito dell’aria rigenerante respirata dopo l’arrivo la scorsa estate scorsa nel capoluogo pugliese e del ruolo cucitogli addosso da mister Marino, che consente a Sibilli di muoversi tra la zona avanzata del centrocampo e la trequarti: «A Bari mi sono trovato bene fin dal primo giorno. Mi sento bene e sono contento, anche di quello che sto facendo. Mi sento coinvolto e sono soddisfatto delle prestazioni. L’obiettivo personale? Non ho mai avuto un minutaggio così alto. Quindi ad oggi il target è superare il mio record di gol, visto che nella mia carriera non sono mai andato in doppia cifra» ha ammesso l’attaccante, definendo la rete realizzata contro l’Ascoli, decisiva per la vittoria del Bari, come la più bella delle quattro finora messe in vetrina.

«Ho fatto vedere tutte le mie qualità. Poi quel gol è arrivato nella fase finale della partita, un segnale che mi fa capire che la mia condizione fisica sia cresciuta molto» ha spiegato Sibilli ripercorrendo con gli occhi e con la mente la cavalcata dalla propria metà campo al limite dell’aria di rigore avversaria.

Intanto nessuna novità rilevante dal campo dell’antistadio, dove ieri il Bari ha svolto una doppia sessione di allenamento in vista della prossima gara di campionato, in programma sabato 25 novembre contro il Venezia, al San Nicola (alle 14). Ancora lavoro differenziato per Frabotta. Menez prosegue negli esercizi con il pallone. Fisioterapia per Maiello, fresco di rinnovo contrattuale fino a giugno 2025. Oggi prevista un’unica sessione di allenamento al mattino.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli