Manchette
domenica 21 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Bari, testa al Parma per l’esordio stagionale. Mignani: «Faremo il massimo». Sibilli è biancorosso

Giuseppe Sibilli, attaccante classe 1996, è un giocatore del Bari. Alla vigilia dell’esordio nella stagione 2023-2024 la società di Luigi De Laurentiis annuncia l’acquisizione in prestito con opzione di riscatto del giocatore del Pisa.

Dopo aver militato nelle giovanili del Napoli, è la Sicilia a rappresentare una prima svolta nella sua carriera, prima in Serie D con il Siracusa (29 presenze e 5 reti), poi contribuendo, con 13 presenze e 6 gol, alla promozione della Sicula Leonzio in C nella stagione ’16-’17. Passa all’Albinoleffe dove gioca, in Serie C, quasi 70 gare in due campionati e mezzo, mettendo a segno 7 reti. Dal 2020 gioca in Serie B con i nerazzurri toscani totalizzando 94 presenze, 13 gol e 6 assist.

L’attaccante campano sarà da subito a disposizione di mister Mignani che oggi, in conferenza stampa, ha presentato la gara valida per i trentaduesimi di finale di Coppa Italia Frecciarossa in programma al “San Nicola” contro il Parma. Calcio d’inizio alle 18.

«Affronteremo una formazione di categoria, una delle più forti della B, come già dimostrato lo scorso anno», ha detto il tecnico biancorosso. Il Parma, ha aggiunto, «ha mantenuto lo stesso allenatore e quasi completamente lo stesso organico. La gara avrà un coefficiente di difficoltà molto alto anche perché noi non siamo ancora al completo».

Mignani è tornato ancora sulla finale play off persa contro il Cagliari: «Ha lasciato uno strascico», ha detto, ma «ho sempre sentito la fiducia del ds Polito e della società. Il ds mi ha detto: “Se te la senti andiamo avanti”. E io gli ho detto che allenare qui è un privilegio». Quali le prospettive per la prossima stagione? «Ci saranno rivali con grandi aspettative, ma – ha aggiunto – noi faremo il massimo. Obiettivo play off? Faccio fatica a stabilire un traguardo. Meglio dell’anno scorso significa andare in A. Come si fa a dirlo adesso?. Alleno la squadra che mi viene data, per tirar fuori il meglio come negli ultimi due anni. Sono convinto che la rosa sarà competitiva. Il terzo posto mi ha dato un grande slancio. Il mercato non è finito. Ne parliamo alla fine delle trattative», ha puntualizzato ancora Mignani.

Tornando alla partita di domani, Mignani ha spiegato che «Cheddira fino a quando rimane qui è un giocatore del Bari. Se sta bene, non vedo perché non possa giocare. Per la società è disponibile. Vediamo se Menez sta al cento per cento in vista della gara di domani. Nasti sta bene». E a proposito di Sibilli: «È un jolly che può fare tante cose».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli