Manchette
martedì 28 Maggio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Bari, via alla riqualificazione del lungomare di San Cataldo – FOTO

Sono partiti i lavori del primo lotto per la riqualificazione del lungomare di San Cataldo, relativi alla realizzazione del giardino nella zona circostante il faro e dell’area destinata a verde e attrezzature sportive. Il progetto è finanziato per un importo di 4.360.000 euro nell’ambito del Pon Metro Plus 21/27 – Strategie del Mare.

Nel dettaglio gli interventi riguardano l’impianto di verde pubblico attrezzato di quartiere, la realizzazione di aree per attività sportive e ludico-ricreative, la realizzazione di punti di servizio e ristoro, il recupero della permeabilità delle aree da destinare a verde, il superamento delle attuali barriere architettoniche, la creazione di una passeggiata a mare panoramica, la valorizzazione del faro, la realizzazione di una nuova “Piazza del Faro” e teatro all’aperto e la riqualificazione di spiaggia cosiddetta “di provolina”. Nell’ambito dei lavori si procederà alla rimodulazione dei luoghi esistenti (belvedere, piattaforma prendisole) che saranno resi accessibili tramite rampe e percorsi pedonali. Il punto panoramico a mare già esistente sarà riqualificato e trasformato in un’iconica “rotonda sul mare”. La spiaggia sarà dotata di attrezzature balneari (spogliatoi, servizi igienici, deposito ombrelli/lettini, bar), mentre l’area verde e le zone d’ombra saranno incrementate attraverso la messa a dimora di alberi ad alto fusto e arbusti della macchia mediterranea. I lavori avranno una durata di circa 22 mesi.

Al termine della stagione estiva partiranno i lavori del secondo contratto attuativo, che riguardano invece la riqualificazione del lungomare ovest con la pedonalizzazione del lungomare Starita nel tratto prospiciente il faro di San Cataldo. Il progetto di nuova sistemazione urbana prevede la realizzazione di aree pedonali e ciclopedonali pubbliche, realizzate prevalentemente con pietra locale. Il lungomare Starita nel tratto prospiciente l’area del faro, assumerà i connotati di una rambla che costeggia il mare, perimetrato dall’esistente muretto in pietra oggetto di interventi puntuali di consolidamento e da una pavimentazione con basole in pietra ambrata. Lungo il percorso della rambla e in connessione con l’area del Faro sono previste panche in massello in pietra a forma di barche, portabiciclette e cestini portarifiuti. L’affaccio sul mare sarà connotato dalla sequenza di un sistema di panche in legno e ferro di nuovo disegno e dal sistema dei lampioni pubblici storici con panche di raccordo tra le aiuole.

Sul posto ieri ha effettuato un sopralluogo il sindaco Antonio Decaro. «L’intervento complessivo insiste su un’area di 25mila metri quadri che sarà dotata di un parco cittadino esteso per 25mila metri quadri, con oltre 100 alberi ad alto fusto e 2.500 arbusti. Contestualmente sorgeranno due impianti sportivi, oltre a un’area ludica per i più piccoli, sotto il faro, al cui interno sono terminati gli interventi per l’allestimento del Museo della radio e dei fari costieri. Il cantiere proseguirà con la pedonalizzazione di tutto il lungomare di questa porzione di città fino alla spiaggetta, anche questa al centro di una serie di operazioni che ne miglioreranno l’utilizzo. Questa grande area per la socializzazione e per il tempo libero costituirà per il quartiere non solo un’opera di ricucitura urbana ma soprattutto sociale. Le opere di riqualificazione, che recepiscono quanto emerso dalle consultazioni partecipate con i residenti, ci consentiranno di ricostruire un rapporto di prossimità fra i cittadini e il mare con l’obiettivo di valorizzare un quartiere dalle grandi potenzialità, trasformando una condizione di marginalità in una nuova centralità fondata sull’accessibilità e sulla funzionalità dello spazio pubblico per cittadini e turisti».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli