Manchette
martedì 23 Luglio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Caldo, arriva Minosse: temperature anche fino a 12 gradi sopra alla norma. Bollino arancione a Bari

Arriva Minosse, l’anticiclone africano che porterà un picco di caldo tra domani e venerdì su tutta Italia con le temperature che, in alcune zone, saranno anche di oltre 12 gradi superiori alla norma climatologica.

Si tratta della prima ondata di calore della stagione sull’Italia e il dipartimento regionale della Protezione civile ha diramato un messaggio di allerta arancione (livello 2) per Bari e provincia a causa delle elevate temperature che potrebbero avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare sui più fragili.

Con Bari, in Italia, l’allerta è al livello 2 anche ad Ancona, Bologna, Campobasso, Catania, Firenze, Frosinone, Latina, Napoli, Palermo, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo. A queste si aggiunge il primo bollino rosso dell’anno, a Perugia: il livello 3 di allerta che indica condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche.

Il bollettino prevede temperature percepite che tra domani e dopodomani schizzeranno verso l’alto.

Previsti fino a 44 gradi nelle zone interne della Sardegna e 39 gradi a Roma giovedì 20 giugno. Colpito anche il Nord che finora aveva vissuto fasi relativamente fresche. Venerdì tornerà qualche temporale.

A descrivere lo scenario di questa prima ondata di calore dell’estate edizione 2024 è Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it.

La zona più calda durante il picco di metà settimana sarà il cagliaritano con i suoi 44 gradi mentre la classifica delle province più roventi vedrà ai vertici Benevento e Taranto con 41° C; Agrigento, Caserta, Foggia, Macerata, Siracusa e Terni con 40° C.

Saranno 39 i gradi ad Ascoli Piceno, Catania, Fermo, Frosinone, Matera e Ragusa mentre tra 38 e 39 oscilleranno Avellino, Chieti, Forlì, Isernia e, in particolare, anche Roma e Napoli.

«Un cambio di stagione puntualissimo con il picco della canicola atteso intorno al Solstizio d’Estate (giovedì 20 giugno)», sottolinea Tedici.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli