Manchette
domenica 19 Maggio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Comunali a Bari, Laforgia: «C’è bisogno di una nuova classe dirigente». Conte: «Faremo le primarie alle urne» – VIDEO

«Il Movimento 5 stelle è una componente importante che sostiene la mia candidatura a sindaco, è un pezzo importante della città che si è messo in moto e che, secondo noi, arriverà fino in fondo l’8 e il 9 giugno perché Bari ha bisogno di continuità per un verso ma anche di un grande rinnovamento. Abbiamo bisogno di una nuova classe dirigente, di garantire la legalità e di una città più giusta. Abbiamo fatto molti passi in avanti in questi anni e ne dobbiamo fare molti altri, importanti». Lo ha detto Michele Laforgia, candidato sindaco a Bari sostenuto, tra gli altri, dal Movimento 5 stelle accogliendo in via Sparano Giuseppe Conte per un incontro con i cittadini.

Nel suo intervento dal palco, Laforgia ha ricostruito le vicende che hanno portato alla “spaccatura” nel centrosinistra e all’annullamento delle primarie con il candidato sindaco del Pd, Vito Leccese, che si sarebbero dovute svolgere il 7 aprile scorso, appena tre giorni dopo gli arresti per corruzione elettorale di Sandro Cataldo, all’epoca a capo del movimento “Sud al centro” – poi sciolto – che avrebbe dovuto partecipare alla competizione elettorale.

Ha poi preso la parola Giuseppe Conte: «Abbiamo tenuto un percorso molto lineare sulle vicende amministrative», ha affermato dal palco, spiegando che il Movimento 5 stelle ha sempre sostenuto che «per battere queste destre bisogna unirsi, mettere da parte anche gli egoismi e lavorare con spirito costruttivo. È quello che abbiamo dichiarato da subito». L’unità tra i progressisti, però, non è stata trovata. «Faremo delle primarie nelle urne. Ci siamo impegnati a conservare questo spirito unitario, non abbiamo mai voluto rompere – ha ribadito Conte -. Non c’è nessun esponente politico che possa dire che Conte abbia cercato di scegliere un candidato. Nessuno – ha proseguito – mi ha mai spiegato il no unitario a Laforgia», ha premesso, «poi ho detto agli altri esponenti di portare una persona» di pari qualità, «non è stato possibile. Serenamente facciamo queste primarie al di fuori delle logiche di appartenenza».

Laforgia, ha detto ancora, «è un prodotto di eccellenza di Bari. Il nostro appoggio è sincero. Non abbiamo mai voluto demolire l’esperienza amministrativa», ha sottolineato rimarcando come il Movimento 5 stelle abbia cercato «di imprimere un cambiamento».

Il presidente del Movimento 5 stelle ha poi evidenziato che «noi siamo stati molto rigorosi su Bari» ma «il centrodestra non può avvantaggiarsene: è ha fatto gli esempi dell’inchiesta di Palermo e delle indagini sulla ministra del Turismo, Daniela Santanché.

Conte ha poi proposto a Laforgia una delibera per fare BariCittà di pace“.

All’incontro è intervenuto anche l’ex presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli