Manchette
venerdì 1 Marzo 2024
Manchette

Europei di pallavolo, al Palaflorio è il giorno di Italia-Olanda: obiettivo final four. De Giorgi: «Sarà battaglia»

Entusiasmo e positività. Con questi due atteggiamenti l’Italvolley di Fefè De Giorgi si prepara ad affrontare questa sera alle 21, al PalaFlorio di Bari, l’Olanda di Nimir in una sfida che assegnerà il pass per le semifinali di Roma. Tra azzurri e “Orange” sarà l’incontro numero 117: sono ben 81 le vittorie ottenute dalla Nazionale Italiana, l’ultima nel precedente di Cavalese il 24 maggio con il successo per 3-1. In fase di presentazione gara il cittì De Giorgi ha sottolineato l’importanza della sfida e dell’approccio che Giannelli e compagni dovranno avere contro la compagine allenata da coach Roberto Piazza: «Sarà difficile per noi come è difficile per loro, i quarti sono un passaggio molto importante, il livello si alza rispetto agli ottavi ma alla fine abbiamo lavorato tanto per crearci queste opportunità. Bisognerà battagliare e predisporsi ad una partita dove attraverseremo momenti in cui l’avversario potrà metterti in difficoltà». Il tecnico evidenzia le caratteristiche della controparte: «L’Olanda è un’ottima squadra soprattutto in attacco con un giocatore di riferimento come Nimir, difficile da fermare completamente essendo molto bravo in attacco. Il nostro compito è quello di limitarlo. L’Olanda non finisce li: è una squadra che sa giocare a pallavolo e batte bene: occorrerà fare una buona partita anche dal punto di vista tecnico e tattico. Contro di noi tutte le squadre osano anche più del previsto, sanno che al servizio devono metterci in difficoltà, con noi spingono di più. Dovremo essere pronti ad avere la pazienza giusta in quei momenti».

A fare da eco al ct De Giorgi lo schiacciatore Tommaso Rinaldi: «Stiamo vivendo bene questo percorso grazie ad un gruppo unico e speciale: stiamo mantenendo la giusta serenità e tranquillità. Il gruppo è la nostra benzina, avere intorno la nostra gente qui in Italia è sicuramente la forza in più. Guardando a questo europeo penso alle nostre esultanze, i nostri abbracci, e credo che questi attimi siano quelli che ti preparano per le fasi cruciali come sicuramente sarà la gara importantissima con l’Olanda».

Sulla stessa linea di pensiero anche il centrale Gianluca Galassi: «Siamo giovani, ci divertiamo a giocare insieme, siamo un bellissimo gruppo: sembra una frase fatta ma è così. Abbiamo ancora tanta fame e tanta voglia di vincere. È normale che più si vada avanti e più ci sia pressione, ma abbiamo dimostrato gli anni scorsi che possiamo arrivare fino in fondo, vogliamo vincere e così sarà anche in questo Europeo. Più si va avanti e più l’asticella si alza ma siamo pronti e carichi per affrontare questo sprint finale. L’Olanda è una squadra che batte bene, con un atleta come Nimir grandissimo battitore e con una batteria di attaccanti di altissimo livello. Dovremo preparare bene la partita per limitarli il più possibile. Con la Macedonia – conclude l’atleta azzurro – è stato bellissimo, una cornice di pubblico fantastica: è stata una sensazione meravigliosa».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli