Manchette
venerdì 19 Luglio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

La sottosegretaria alla Cultura, Borgonzoni, visita il Museo di Altamura: pronto il progetto di riallestimento

«Oggi ho avuto modo di visitare uno dei luoghi pieni di storia e di fascino che tanto rendono speciale l’offerta culturale di questo territorio». Lo ha detto la sottosegretaria alla Cultura, senatrice Lucia Borgonzoni, a margine della sua visita al Museo nazionale archeologico di Altamura, nell’ambito di un tour istituzionale nel territorio della Murgia in vista della candidatura congiunta di Altamura e Gravina in Puglia a Capitali italiane della cultura 2027.

Il Museo sarà oggetto di un ambizioso progetto di ammodernamento finanziato anche dal ministero: «Sono certa che gli interventi previsti (finanziati con quasi due milioni di euro, a valere soprattutto sul Pnrr) sapranno dare ulteriore lustro a un gioiello così prezioso».

I lavori attualmente in fase di progettazione, che cominceranno a luglio, sono finanziati in particolare, nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza del ministero della Cultura, e interesseranno maggiormente il primo piano: il nuovo allestimento racconterà con un concept più innovativo il popolamento dell’Alta Murgia e l’evoluzione dell’occupazione del territorio dall’Età arcaica al Medioevo, puntando l’attenzione sulle evidenze archeologiche più importanti dai centri gravitanti intorno ad Altamura.

Anche il secondo piano del Museo sarà oggetto di alcuni interventi finalizzati a implementare l’allestimento già presente con approfondimenti dedicati al Neolitico e alle sue testimonianze dal territorio circostante.

«In sinergia con la Direzione generale Musei – commenta il direttore regionale Luca Mercuri – stiamo per avviare i lavori di ristrutturazione e ammodernamento degli spazi espositivi del Museo di Altamura, un tesoro archeologico di grande rilevanza, simbolo per eccellenza dell’identità collettiva di questo territorio. Il nuovo allestimento, che sarà anche dotato di installazioni multimediali e interattive, permetterà altresì di arricchire l’esposizione dei contesti già presenti con una selezione di reperti provenienti dai depositi e appositamente restaurati».

Borgonzoni, dopo aver visitato il Museo archeologico nazionale di Altamura, ha incontrato l’assessore regionale al Personale, Gianni Stea, la Commissaria prefettizia del Comune di Altamura Iaculli e il sindaco di Gravina in Puglia Lagreca, oltre al presidente del Parco nazionale dell’Alta Murgia, Tarantini, l’onorevole Rossano Sasso e il direttore del museo diocesano don Nunzio Falcicchio per fare il punto sul progetto di candidatura delle due città murgiane a Capitale italiane della cultura 2027.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli