Manchette
sabato 20 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

L’artigianato di eccellenza guarda al Sud e al Pnrr: il focus su servizi e sviluppo delle infrastrutture – VIDEO

Lo sviluppo e il futuro del Sud passano dall’artigianato di eccellenza. È il focus dell’incontro che si è tenuto ieri in Fiera del Levante nel padiglione di Confartigianato. Ad aprire i lavori il presidente del centro comunale di Bari Michele Facchini a cui sono seguite le relazioni di Pasquale Capezzuto, presidente della commissione tecnica Uni “Città, comunità e infrastrutture sostenibili” e dell’onorevole Maurizio Lupi, presidente di Noi Moderati.

L’artigianato d’eccellenza che caratterizza la regione Puglia e la città di Bari per sopravvivere e crescere ha bisogno di uno sviluppo sostenibile delle infrastrutture materiali e immateriali. Non è possibile operare in luoghi mal collegati con il resto del territorio, non è possibile non avere servizi efficienti. Sono i nodi problematici emersi durante la discussione sulle prospettive di sviluppo del Mezzogiorno e dei suoi artigiani. «Le piccole e micro imprese, soprattutto quelle artigiane, hanno una loro forza perché si innestano sul loro territorio, nei distretti c’è la forza di governare i cambiamenti. La sfida oggi è quella delle nuove tecnologie. Le istituzioni debbono creare – ha affermato l’onorevole Lupi – le condizioni non per l’assistenzialismo ma per investire risorse che divengono moltiplicatore. Il PNRR è una grande possibilità se passiamo ad una visione che dia spazio alle priorità e non nella distribuzione a pioggia. In questo senso è fondamentale investire nelle infrastrutture e nella digitalizzazione per ridurre il divario tra il Nord e il Sud».

In quest’ottica il Pnrr può e deve svolgere un ruolo fondamentale. «Il Pnrr porterà in Puglia 3,8 miliardi di euro che saranno strategici per sostenere le imprese artigiane che rappresentano il tessuto principale dell’economia di questo territorio. Oltre il 90% delle aziende italiane sono piccole e medie imprese e il Governo non può prescindere da queste imprese che hanno bisogno di infrastrutture, della riforma del fisco e del disboscamento della burocrazia che strozza oltre misure le capacità di crescere di queste imprese – ha spiegato il presidente della Confartigianato Bari, Michele Facchini». Ad accogliere la sfida lanciata dagli artigiani anche il presidente della Fiera del Levante, Gaetano Frulli che ha avanzato la proposta di realizzare di concerto con la Confartigianato e le altre organizzazioni di categoria «La prima fiera nazionale dell’artigianato qui a Bari, alla Fiera del Levante». All’incontro erano presenti anche l’ingegnere Pasquale Capezzuto presidente della commissione tecnica Uni e Antonio Peragine, direttore del Corriere di Puglia e Lucania.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli