Manchette
venerdì 19 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Musica e intelligenza artificiale danno vita alle “Sinfonie d’acqua”: a Bari il concerto dell’Ayso Orchestra

L’acqua, linfa della Terra, si anima nella musica dal vivo dell’Ayso Orchestra e nelle forme generate dall’intelligenza artificiale. È Sinfonie d’acqua, progetto ideato e coordinato dalla direttrice artistica di Ayso, Teresa Satalino, che dal 5 settembre scorso vede impegnati 60 giovani musicisti arrivati a Bari da tutta Italia per dare vita a una grande festa della musica classica con ospiti d’eccellenza.

L’evento culminerà domenica 10, alle 20, con un suggestivo spettacolo gratuito al Kursaal Santalucia. La stessa mattina inoltre, alle 12, ci sarà un’anteprima del concerto con l’ensemble di archi di Ayso nell’atrio del palazzo di Acquedotto pugliese (Aqp) in via Cognetti, sempre a ingresso libero.

Il progetto, sostenuto dal dipartimento Turismo della Regione Puglia, è realizzato in collaborazione con Aqp e Politecnico di Bari.

I 60 giovani musicisti giunti a Bari da tutta Italia saranno guidati da coach provenienti da orchestre nazionali e internazionali: Carlo Parazzoli (concertmaster dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia), Anna Serova (violista concertista internazionale), Luca Vignali (già primo oboe dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma), Stefan Faludi (violoncellista della Mahler Chamber Orchestra e dei Berliner Philarmoniker), Frøydis Ree Wekre (docente di musica da camera per corno e fiati presso l’Accademia norvegese di musica), Filippo Lattanzi (concertista internazionale e docente al Conservatorio di Bari).

Per Sinfonie d’acqua il direttore artistico di Ayso Orchestra, Teresa Satalino, ha ideato un progetto inedito che prevede il dialogo tra la musica eseguita dal vivo e fondali realizzati con l’intelligenza artificiale. A questo scopo è stata attivata una partnership con Acquedotto pugliese e con il Politecnico di Bari. Il team di ricerca guidato dall’architetto Giuseppe Fallacara, assistito dall’architetto Dario Costantino, ha lavorato a una serie di suggestioni artistico-architettoniche che serviranno da scenografia virtuale per l’Orchestra durante l’esecuzione.

Il tema, ovvero l’acqua nel suo esistere in varie declinazioni e luoghi possibili, sarà sviluppato in tre modi differenti seguendo un percorso ispirato proprio al suo ciclo naturale e che, quindi, parte dalle profondità per spingersi fino alle nubi della volta celeste.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli