Manchette
venerdì 23 Febbraio 2024
Manchette

Parco 2 Giugno è un cantiere: «Dove sono le nuove giostre?» – FOTO

Parco Due Giugno ancora senza giochi per bambini. È passato un mese da quando il Comune ha annunciato l’avvio del cantiere per la riqualificazione di una delle due aree ludiche del grande polmone verde di San Pasquale, ma ancora niente è stato fatto. Dopo che la zona è stata recintata, infatti, è rimasto tutto come era prima di metà marzo: il dondolo a molla che c’era, è ancora lì, solo, e ora nemmeno più utilizzabile in quanto all’interno dell’area-cantiere. «Era da tanto tempo che le poche giostre che si trovavano all’interno del parco si trovavano in una condizione di degrado, tanto che alcune erano diventate anche pericolose per i nostri bambini» racconta una mamma, che aggiunge: «Quando abbiamo saputo che queste sarebbero state finalmente sostituite, siamo stati tutti contenti. Ma sono passati mesi e ancora non si vede l’avvio reale del cantiere. Mia figlia di 3 anni mi chiede sempre di venire qui per giocare. Cosa le devo dire?» domanda la donna.
Una paralisi che risulta ancora più dannosa per il periodo, dato che si avvicinano le belle giornate e l’avvio di tante iniziative che si terranno nel parco, ad incominciare dal “Primo maggio barese”, che vedrà la presenza di migliaia di persone all’interno dell’area verde di viale Einaudi, tra cui tanti bambini che non hanno più una zona ludica. «Anche le altre giostre del quartiere sono in pessime condizioni» racconta un uomo, che spiega: «Ci sono i giochi del giardino adiacente al park and ride, ma anche questi sono sporchi e rotti, e diventano un pericolo per i nostri figli. Non sempre basta un pallone per far divertire i bimbi, soprattutto se hanno meno di sei anni», aggiunge.
Secondo il progetto di Palazzo di Città, la riqualificazione dell’area ludica di parco Due Giugno (quella che si trova vicino al laghetto e al campo da bocce, per intenderci) prevede l’installazione di dieci nuovi giochi, alcuni di questi multifunzione per permetterne l’utilizzo a più bambini contemporaneamente. Oltre agli storici dondoli a molla e alla casetta in legno, è prevista l’installazione di un’altalena multipla e una giostra girevole. L’obiettivo è di ampliare l’area, che diventerà grande 250 metri quadrati (a fronte dei precedenti 180).
Tutto questo sarebbe dovuto essere pronto – secondo quanto annunciato dall’amministrazione comunale – tra fine aprile e i primi di maggio, ma allo stato attuale è sempre più difficile che questa scadenza venga rispettata.
L’assenza delle giostrine, tuttavia, non è l’unico problema. Alcuni cittadini lamentano infatti la cattiva manutenzione del verde calpestabile (assente in molte zone, come mostrano le foto) e le crepe in alcuni punti del camminamento in asfalto, realizzato a nuovo solo pochi anni fa dopo un totale restyling del parco: «L’altro giorno ho visto un anziano che stava per cadere proprio nei pressi dell’ingresso principale» racconta il signor Franco. La foto a sinistra conferma quanto detto dall’uomo.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli