Manchette
giovedì 23 Maggio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Polizia di Stato, organico ridotto all’osso: a Bari e dintorni mancano 10mila agenti

Sicurezza a rischio nella città Metropolitana di Bari. A pesare sull’efficienza del presidio del territorio da parte delle forze dell’ordine sono le carenze organiche complessive della polizia di Stato. A lanciare l’allarme sui numeri è la Silp Cgil Bari secondo cui, al 31 dicembre 2023 le carenze organiche complessive della polizia di Stato ammontavano a 10.271 unità, pari al 9% della dotazione organica prevista dalla legge, risultante dalla differenza tra una dotazione organica pari a 109.408 unità e una forza effettiva pari a 99.137 unità.

I dati del dipartimento della Pubblica sicurezza si riferiscono alla provincia di Bari e, secondo Silp Cgil, la carenza di organico è in crescita nel 2024 per la mancanza di assegnazioni di nuovi agenti e i massicci pensionamenti. Il segretario generale della sigla di categoria Domenico Chiechi ha evidenziato come «con i prossimi trasferimenti previsti, entro l’estate arriveranno soltanto 34 poliziotti in Questura appartenenti ai ruoli di agenti e assistenti». «Il nostro territorio – prosegue – soffre da tempo di carenze organiche importanti che non riguardano solo la Questura, ma interessano le specialità, tutti quei presidi di sicurezza che garantiscono ogni giorno il controllo del territorio e la prevenzione dei reati». Secondo quanto riferito da Chiechi, «la polizia stradale di Bari, che vedrà l’arrivo di sole due unità, non riesce a coprire l’intera giornata, e la polizia di frontiera ha le squadre dedicate alla vigilanza e controllo documentale ridotte a otto unità (aeroporto) a fronte di un nuovo record di passeggeri».

Nel 2023 ci sono stati per l’intera provincia di Bari oltre 80 poliziotti andati in pensione, e nei primi mesi del 2024 sono già state superate le 45 unità in quiescenza. E la situazione è destinata a peggiorare ancora se si guarda al 2025: nei prossimi tre anni si andrà a concentrare l’effetto negativo del blocco delle assunzioni risalente a un po’ di tempo fa e che solo ora sta sviluppando i suoi risultati. Gli agenti in servizio si dividono tra questura, commissariati, uffici, squadra mobile e reparti vari. Le denunce dei sindacati sulla situazione si susseguono ormai da anni, nonostante le rassicurazioni e le promesse del ministro dell’Interno Matteo Piantedosi che ormai quasi un anno fa aveva annunciato nuovi inserimenti in organico a Bari.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli