Manchette
venerdì 19 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Riccardo Muti accolto a Conversano con l’omaggio delle bande: «Portano la musica tra le persone» – VIDEO

Sarà presentata stamattina la legge regionale sulla valorizzazione delle bande musicali pugliesi. L’evento si terrà, a partire dalle 11, nella basilica cattedrale di Conversano alla presenza del “padrino” dell’iniziativa, il maestro Riccardo Muti, accolto ieri pomeriggio nel comune in provincia di Bari proprio dall’omaggio offertogli dalle bande musicali in occasione dell’avvio della manifestazione “Maestri”.

Partendo dal sagrato della cattedrale, nel centro storico, Riccardo Muti è stato accompagnato dalle esibizioni della Grande Orchestra di fiati “Gioacchino Ligonzo”, dalla Banda di Conversano “Giuseppe Piantoni”, dalla Banda municipale della città di Francavilla Fontana e dallo Storico concerto municipale “Ernesto e Gennaro Abbate” di Squinzano.

«La banda non è inferiore all’orchestra, ma esegue un altro tipo di repertorio ed è lo strumento che porta la musica dappertutto: nelle strade, nelle case, e così via. È molto importante», ha sottolineato il maestro Muti, ricordando che «ho cominciato ad ascoltare la musica attraverso la banda. Quando dirigo l’Eroica di Beethoven, mi ricordo che la sentii suonare per la prima volta dalla banda di Molfetta». Entrare in una banda, ha concluso Muti, «è una scelta, però se le bande vengono messe nella difficoltà di vita, allora nessuno vuole entrarci, perché naturalmente alla fine del mese qualche cosa sulla tavola bisogna pur metterla».

Ad accogliere il maestro Muti a conversano, ieri sera, c’erano anche la consigliera regionale delegata alle Politiche culturali, Grazia di Bari, e il direttore generale del dipartimento alla Cultura e al Turismo della Regione, Aldo Patruno, che ha sottolineato come la Puglia sia «l’unica regione in Italia che sceglie di valorizzare la cultura bandistica, che è una cultura musicale profondamente identitaria, frutto di una condizione di povertà: non avevamo tanti teatri, non avevamo la possibilità di permetterci cantanti, e voci; ai teatri si sostituiscono le casse armoniche nelle piazze, alle voci i fiati. Una povertà che diventa genere musicale unico al mondo, che oggi la Puglia celebra con una legge. E la promessa del presidente Emiliano che il maestro Muti sarebbe venuto a sottoscrivere simbolicamente questa legge, oggi a Conversano si realizza».

Il presidente dell’associazione nazionale Bande da Giro (Anbg), Benedetto Grillo, si dice «orgoglioso di partecipare a questa importante manifestazione con alcune tra le formazioni bandistiche storiche del territorio pugliese a noi associate. Siamo onorati di accostare alla legge regionale la figura del Maestro Muti, come padrino e custode di queste nostre tradizioni. Continueremo a lavorare affinché tale legge abbia attuazione anche in altre Regioni d’Italia. Ringrazio la Regione Puglia e tutti i Maestri e le Associazioni che hanno partecipato alla posa di questa pietra angolare! Sono certo che sia un ottimo punto di partenza per il futuro», conclude.

Alla presentazione della legge regionale sulla valorizzazione delle bande musicali pugliesi, oltre al maestro Muti, parteciperanno il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano; l’assessore regionale al Turismo, Gianfranco Lopane; la consigliera Di Bari; Aldo Patruno; il presidente della commissione Cultura della Regione Puglia, Donato Metallo; il sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio; l’assessora alla Cultura del Comune di Conversano, Caterina Sportelli; il vescovo della Diocesi Conversano-Monopoli, mons. Giuseppe Favale.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli