Manchette
venerdì 1 Marzo 2024
Manchette

Verde, servizi e giostre per bimbi: a Modugno il parco della Legalità rinasce con oltre un milione di euro

Il parco della Legalità non sarà più un parco provvisorio e poco frequentato, ma diventerà un parco vero e proprio. Tanto verde, nuovi servizi, giostrine per bambini e anche un presidio permanente di Polizia locale attendono il quartiere più periferico della città, che diventerà, come promette il sindaco Nicola Bonasia, un luogo bello da vivere e in cui passare piacevolmente ed in sicurezza il tempo libero.

Le risorse per i lavori ammontano a 1,2 milioni di euro e provengono dal finanziamento del bando “Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate“, ratificato nella convenzione siglata il 28 dicembre dall’amministrazione Bonasia con la presidenza del Consiglio dei ministri.

Un lavoro che, come tiene a precisare il primo cittadino, è stato condotto a termine soprattutto grazie alla caparbietà e alla perseveranza dell’ufficio Lavori pubblici. «Si tratta di una riqualificazione profonda ed estesa – fa sapere Bonasia – che integrerà e completerà quella già realizzata su via Ancona. Il nuovo progetto coinvolgerà anche le vie principali del commercio come via Piemonte e via Lombardia, via Giorgio La Pira, via Pordenone e via Canne della Battaglia».

Gli interventi prevederanno azioni su vie e passaggi pedonali, come il rifacimento delle strade, nuovi marciapiedi, un rinnovato sistema di pubblica illuminazione e un innovativo impianto di fogna bianca.

Il primo cittadino promette un anno di grandi cambiamenti, che stravolgeranno, in meglio, il volto della città.

«Ogni trasformazione sostanziale – spiega – necessita di un lavoro di molti mesi, a volte anni, che viene realizzato con tanto impegno e difficoltà, che possono anche incontrarsi durante il percorso. Da parte nostra, lo posso assicurare, non è mai mancata una grande determinazione e soprattutto una chiara volontà di riqualificare, non solo di zona Cecilia, ma di ogni zona della città».

Quello appena iniziato, come anticipato dal sindaco, sarà l’anno dei grandi cantieri che interesseranno gran parte di Modugno. Da piazza Einaudi e De Nicola, piazza Garibaldi, il centro storico, zona Cecilia, Porto Torres, le Piscine Comunali, Parco Loiacono e l’asilo nido I Passi di Alice. «Non è poco in soli trentasei mesi – conclude – dopo una stasi di anni ed anni. Vogliamo una città rinnovata, moderna e al passo dei tempi. Vogliamo una città degna della storia millenaria che ha».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli