Manchette
domenica 25 Febbraio 2024
Manchette

Barletta, dagli Stati Uniti in “prestito” l’opera “La strada da Napoli a Brindisi” di De Nittis

I visitatori della Pinacoteca di Barletta da ieri potranno contemplare, nel nuovo allestimento dopo il ritorno delle opere della collezione protagoniste di una memorabile mostra alla Phillips Collection di Washington, anche una nuova sala dedicata alla grafica e una piccola sezione esemplificativa dei libri presenti nella donazione. Eccezionalmente per la durata di due anni, frutto della mostra statunitense, è stato possibile il prestito del capolavoro “La strada da Napoli a Brindisi”, presentato da De Nittis al Salon del 1872 a Parigi.

Il dipinto ad olio di proprietà privata è attualmente in comodato all’Indianapolis Art Museum negli Stati Uniti che ha accolto con favore la richiesta di prestito avanzata dalla locale amministrazione.

L’anteprima inaugurale dell’esposizione si è svolta ieri a Palazzo della Marra, sede della Pinacoteca, alla presenza del sindaco di Barletta Cosimo Cannito, del l’assessore alla Cultura Oronzo Cilli, del curatore della mostra Renato Miracco, della consigliera regionale delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari, della Soprintendente ai Beni Culturali per le province di Barletta Andria Trani e Foggia Anita Guarnieri, del Direttore del Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia Aldo Patruno, della Prefetta di Barletta Andria Trani Rossana Riflesso.

«Fino a poco tempo fa – svela il curatore Miracco – era possibile ammirare questo dipinto esclusivamente in riproduzione ed è stato esposto negli ultimi 150 anni solo quattro volte: alla Biennale di Venezia del 1914, a Roma nel Chiostro del Bramante nel 2004, al Petit Palais di Parigi nel 2010 e dieci anni fa a Rovigo, a Palazzo Roverella. De Nittis concepì quest’opera come una pittura paesaggistica della strada che attraversa l’Italia dal Golfo di Napoli al tacco del paese sul mare Adriatico. Ebbe subito uno straordinario successo e fu considerata una vera e propria pietra miliare nella carriera del pittore barlettano. Ciò che catturò il favore del pubblico furono sicuramente l’inedito punto di vista del panorama e la scenografia di una strada vuota, indefinita, immobile, che vede protagonisti due contadini, una carrozza e una terza persona di spalle a cavallo». Esprime compiacimento il Sindaco Cannito, secondo cui «Le recenti iniziative che l’hanno vista protagonista hanno senza dubbio accresciuto il ruolo ed il prestigio della Pinacoteca di Barletta».

La possibilità di ammirare a Barletta “La Strada da Napoli a Brindisi”, aggiunge la consigliera regionale Grazia Di Bari, è «un importante risultato che arriva grazie al percorso e al lavoro interistituzionale condiviso e partecipato fra enti privati e istituzioni. Un percorso che ha preso avvio proprio dal riallestimento della Pinacoteca De Nittis di Barletta, dove è conservata la grande donazione avvenuta nel 1914 di oltre 136 opere da parte di Léontine, moglie dell’artista. Abbiamo gettato un ponte ideale tra la Puglia e Washington e creato attraverso l’arte nuovi legami – conclude -. La Puglia è sempre più proiettata a rafforzare il suo brand con gli Stati Uniti per raccontare la nostra Regione, la nostra storia, la cultura, la bellezza, le nostre tradizioni e per omaggiare le donne e gli uomini dalla nostra terra».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli