Manchette
sabato 24 Febbraio 2024
Manchette

Brindisi, Atreju di nuovo nel mirino: distrutta l’insegna di Fratelli d’Italia

Ancora un atto vandalico ai danni del circolo Atreju di Fratelli d’Italia a Brindisi. Secondo le informazioni raccolte dalla digos sono stati due giovani incappucciati ad entrare in azione.

Gli assalitori hanno divelto l’insegna del circolo mandandola in frantumi e hanno cercato di sfondare la porta a calci, per poi darsi alla fuga.

Non è la prima volta che il partito di Giorgia Meloni finisce nel mirino di ignoti vandali a Brindisi. Esattamente un anno fa erano apparse scritte offensive ed erano stati strappati i manifesti del partito. L’insegna del circolo Atreju era già finita nel mirino dei vandali nei mesi scorsi, prima imbrattata e poi fatta a pezzi. Poi era toccato alla targhetta sulla panchina rossa dedicata a Norma Cossetto. Ad aprile scorso, nel giorno di Pasquetta, il coordinatore cittadino Cesare Mevoli denunciò l’ennesima azione violenta, quando fu danneggiata a sassate l’insegna del circolo “Cantieri Sociali”, ritenendo l’ennesima azione un attacco diretto al partito. Solidarietà al circolo di FdI finito nuovamente nel mirino di vandali è subito giunta dai consiglieri Lino Luperti e Michelangelo Greco.

«Il coraggio e la competenza con cui il consigliere comunale Roberto Quarta affronta il suo impegno politico e amministrativo evidentemente danno fastidio a qualcuno e quindi ancora una volta hanno colpito il circolo Atreju di cui proprio Quarta è l’ispiratore. E’ superfluo ricordare che il seme della democrazia ha attecchito perfettamente anche nella società brindisina e quindi atti di violenza e prevaricazione non avranno mai vita facile. All’amico Roberto ed a tutti i soci del circolo Atreju vanno il nostro abbraccio e la nostra piena e convinta solidarietà».

Solidarietà è stata espressa anche da Brindisi Attiva e dal suo capogruppo Diego Rachiero. «Sentita e incondizionata solidarietà ai consiglieri comunali Roberto Quarta e Cesare Mevoli ed a tutti gli iscritti ai circoli Atreju e Cantieri Sociali per i vili ed inaccettabili atti vandalici subiti nelle ultime ore. Il dialogo civile e costruttivo che sta caratterizzando il confronto tra le forze politiche locali, nel pieno rispetto della pluralità e divergenza di opinioni, sono l’unica via per la rinascita e la crescita della nostra città e devono trovare ulteriore stimolo di fronte a questi episodi vergognosi, da condannare fermamente. Confidiamo nel lavoro delle forze dell’ordine per far luce sull’accaduto ed assicurare i responsabili alla giustizia».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli