Manchette
sabato 20 Luglio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Il G7 a Borgo Egnazia, Meloni apre il vertice: «Puglia scelta non casuale. Un ponte per un Sud globale»

Sono arrivati a Borgo Egnazia i leader dei Paesi del G7 che ha preso il via nel resort sul litorale di Fasano, in località Savelletri.

Ad accogliere capi di Stato e di Governo la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, in tailleur rosa, arrivata al resort a bordo di una 500 vintage.

La premier ha firmato con un pennarello un pannello con il logo del summit italiano prima di ricevere gli ospiti.

Prima di accogliere i capi di Stato e di Governo, in attesa del loro arrivo, Giorgia Meloni, si è concessa un battuta con fotografi e operatori delle Tv che attendevano di immortalare il momento. «Abbiamo sottovalutato il tempo pugliese», ha detto la premier in merito alle alte temperature che stanno caratterizzando questa giornata di apertura del vertice.

Quindi la premier ha accolto i leader mondiali con una stretta di mano. La prima ad arrivare è stata la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, poi il premier inglese Rishi Sunak, il cancelliere federale della Germania Olaf Scholz, il primo ministro giapponese Fumio Kishida, il primo ministro del Canada Justin Trudeau. Per ultimi sono arrivati i due capi di Stato: Emmanuel Macron, presidente della Repubblica francese, e Joe Biden, presidente degli Stati Uniti d’America.

Uno dopo l’altro, in una piazzetta di Borgo Egnazia allestita per la cerimonia, i leader del G7 hanno stretto la mano alla padrona di casa, Giorgia Meloni, che su un palco tra le bandiere ha dato loro il benvenuto al vertice. Poi, prima di dirigersi verso la location scelta per la tradizionale foto di famiglia, tutti i leader hanno apposto la loro firma su un pannello con il logo del G7 Italy 2024.

Meloni: «La Puglia scelta non casuale. Un ponte verso un Sud globale»

«L’Italia ha scelto di ospitare il summit dei leader in Puglia, non è stata una scelta casuale: lo abbiamo fatto perché la Puglia è una regione del Sud Italia, il messaggio che vogliamo dare è di un G7 che sotto presidenza italiana vuole rafforzare il suo dialogo con le nazioni del Sud Globale, perché questa terra è storicamente un ponte tra Occidente e Oriente, è una terra di dialogo al centro del Mediterraneo, quel mare di mezzo che collega i due grandi spazi marittimi del globo, l’Atlantico e l’Indopacifico». Lo ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni aprendo i lavori del G7 a Borgo Egnazia.

«Quel mare è rappresentato anche nel simbolo che l’Italia ha scelto, insieme a un altro simbolo della nostra identità, l’ulivo secolare con le sue radici solide, le sue fronde proiettate nel futuro. Fra le fronde sette olive, il simbolo delle nostre nazioni che cooperano insieme sulle grandi sfide globali», ha aggiunto.

«Per noi – ha proseguito la premier – è un onore ospitarvi, lo è per l’Italia intera e spero che in questi due giorni nonostante si lavori tantissimo riuscirete un po’ ad assaporare l’ospitalità per la quale l’Italia è famosa nel mondo».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli