Manchette
domenica 21 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

All’88’ Visentin riprende la Casertana ed evita all’Audace Cerignola un ko immeritato

L’acrobazia di Visentin evita all’Audace Cerignola una sconfitta che sarebbe stata immeritata a Caserta: arriva un altro pareggio, con i gialloblù ad agganciare in classifica il Sorrento al decimo posto, a quota 40.

Tisci sorprende un po’ nelle scelte iniziali, lanciando dal 1’ a centrocampo Bianchini e avanzando Ruggiero sulla trequarti, in coppia con Leonetti a sostegno di D’Andrea punta. Allegrini e Malcore si accomodano in panchina, in difesa torna Gonnelli e i terzini sono Coccia e Russo. Solito 4-3-3 nella Casertana di Cangelosi, anch’egli autore di qualche variazione negli interpreti: la linea offensiva è composta da Tavernelli-Montalto-Curcio. Positivo l’approccio degli ofantini, che vanno a pressare alto e disposti con le giuste misure in campo. Bisogna però attendere il 20’ per la prima conclusione ad opera di Montalto: il mancino dalla lunga distanza non crea eccessivi fastidi a Barosi. L’Audace si disimpegna bene in manovra con tocchi di prima, anche se un paio di interessanti trame sfumano per controlli di palla tutt’altro che perfetti. Al 32’ Leonetti fa da sponda per Ruggiero, il quale scoordinato non riesce ad indirizzare verso lo specchio. Un cross insidioso di Bianchini (38’) quasi provoca l’autogol di Bacchetti, ma è solo corner per gli ospiti. Una prima frazione fatta soprattutto di corsa e movimenti tattici, in cui però sono latitate vere e proprie occasioni da rete.

Sono di Cangelosi (che nel tempo inaugurale aveva inserito Paglino) le novità alla ricerca di forze fresche e spunti, con gli ingressi di Carretta e Matese. Si giostra prevalentemente in mediana, le due squadre non sembrano voler affondare, estemporaneo il destro a giro di Russo al 61’. Poco più tardi avvicendamento in attacco per Tisci: Vuthaj e Malcore rilevano D’Andrea e Leonetti. Casoli appoggia per Tavernelli, tiro che si spegne largo; le iniziative in prima linea non sono particolarmente pungenti. Dentro anche Ghisolfi fra i cerignolani. L’episodio apriscatole al 74’: su traversone di Calapai, l’arbitro ravvisa una trattenuta di Russo ai danni di Carretta, lasciando parecchi dubbi sulla effettiva massima infrazione del laterale. Il rigore viene trasformato da Montalto con una battuta violenta quasi sotto la traversa per il vantaggio rossoblù. I campani si coprono togliendo proprio l’autore della marcatura per il difensore Soprano, l’Audace ristabilisce la parità al minuto 88 su palla inattiva. Punizione del subentrato Carnevale, torre di Gonnelli e in mischia Visentin trova la rovesciata vincente a lasciare immobile Venturi (primo gol per il difensore argentino). Tavernelli da una parte e Vuthaj dall’altra colpiscono centralmente, il risultato non cambia più. Ora sono sedici le “X” in campionato per le “cicogne”, avanti adagio ma almeno si dà continuità in quanto a dedizione e impegno.

IL TABELLINO

CASERTANA-AUDACE CERIGNOLA: 1-1

RETI: 75’ Montalto (rig., C), 88’ Visentin (A)

CASERTANA (4-3-3): Venturi; Calapai, Sciacca, Bacchetti, Nicoletti (36’ Paglino); Casoli, Damian, Deli (57’ Matese); Tavernelli, Montalto (81’ Soprano), Curcio (57’ Carretta). All.Cangelosi

AUDACE CERIGNOLA (4-3-2-1): Barosi; Coccia, Gonnelli, Visentin, Russo; Bianchini (84’ Bianco), Capomaggio, Tascone (73’ Ghisolfi); Leonetti (62’ Malcore), Ruggiero (84’ Carnevale); D’Andrea (62’ Vuthaj). All.Tisci

ARBITRO: Mastrodomenico di Matera

NOTE: Ammoniti Nicoletti (C); Capomaggio, Ruggiero, Bianchini (A).

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli