Manchette
sabato 13 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Sigilli ai beni degli eredi di un boss foggiano ucciso nel 2019: sequestro da 700mila euro

Beni per un valore complessivo di circa 700mila euro sono stati sequestrati agli eredi di un uomo, assassinato nel 2019, ritenuto capo del clan Ricucci-Lombardi-Romito della cosiddetta “Società foggiana”.

Il sequestro è stato eseguito dai finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Bari su richiesta della locale procura della Repubblica.

L’uomo era stato condannato in via definitiva nell’ambito di diverse indagini da cui sarebbe emerso il suo ruolo apicale nell’ambito dell’associazione mafiosa e si sarebbe reso protagonista di intimidazioni soprattutto nei confronti di agricoltori e allevatori, furti, ricettazione, truffa ed estorsione.

Le indagini, eseguite dai carabinieri tra il 1999 e il 2021, avrebbero accertato che i proventi delle attività illecite erano stati reimpiegati per l’acquisto dei beni che oggi sono stati sequestrati, cosa che sarebbe emersa già nell’indagine “Omnia Nostra” che nel dicembre 2021 ha portato all’esecuzione di una misura cautelare nei confronti di 32 persone.

Nel corso di quelle indagini è stato documentato il ruolo apicale, con compiti di capo e promotore, dell’uomo deceduto nel 2019.

È stato, dunque, appurato che l’uomo, al momento del decesso, aveva disponibilità di beni e conti per un valore sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati anche dai suoi familiari.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli