Manchette
martedì 5 Marzo 2024
Manchette

Vannucchi alza il muro: Audace Cerignola – Taranto finisce a reti inviolate

Il Cerignola sbatte su Vannucchi, così il Taranto porta via un punto prezioso dal “Monterisi”: finisce 0-0 un match in cui esemplare è stata l’applicazione dell’Audace (per larghi tratti superiore), che può recriminare su un penalty fallito da Malcore.

Gli jonici si confermano al contempo difesa non facile da scardinare e team dotato di qualità come la posizione di classifica attuale testimonia.

Tisci opera delle variazioni nella formazione titolare: c’è la coppia centrale Allegrini-Visentin in difesa con Capomaggio di nuovo in mediana quale playmaker, Sainz-Maza dal 1’ per un Ruggiero inizialmente in panchina, attacco confermato con Malcore sostenuto da D’Andrea e Leonetti. Anche Capuano modifica qualcosa, Enrici in retroguardia al posto di Riggio e a sorpresa Fabbro nel tridente, Kanoute dunque fuori dai titolari. Le due squadre si affrontano senza convenevoli fin dalle primissime battute: al 5’ Simeri serve Calvano, il cui tiro teso e potente viene controllato in due tempi non senza difficoltà da Barosi, al debutto fra i pali negli ofantini. L’Audace inizia a carburare, Visentin contrastato da Calvano sugli sviluppi di un corner non trova l’ideale coordinazione, al 21’ Leonetti incrocia fuori su lancio di Capomaggio. Sessanta secondi più tardi, sponda di D’Andrea per Malcore, debole e centrale la battuta al volo. I padroni di casa hanno pazienza nella manovra e riescono a mettere in difficoltà la retroguardia jonica: Leonetti inzucca fiaccamente su cross di Tascone al culmine di una buona ripartenza poco dopo la mezzora, mentre al 34’ Visentin va a centimetri dalla segnatura, girando di un palmo a lato di testa su angolo. Ferrara prova a offendere con un mancino fuori misura, poi al 38’ l’arbitro vede un braccio largo di Miceli in area su conclusione di Tascone e indica la massima punizione. Malcore si incarica della trasformazione, ma viene ipnotizzato da Vannucchi, che blocca e salva lo 0-0 col quale si va all’intervallo, malgrado D’Andrea sottomisura in chiusura di tempo alzi troppo la mira su punizione di Sainz-Maza.

Gialloblù incalzanti anche all’alba della ripresa: filtrante di Leonetti per Malcore, chiuso in uscita da Vannucchi (51’) e il numero uno tarantino alza la saracinesca poco più tardi anche su Russo, Tascone spedisce out il tap in. Malcore spreca ancora una buonissima chance al 62’, tirando molto debolmente da posizione invitantissima. Pur mantenendo il pieno controllo del match, le ‘cicogne’ hanno speso molto ma provano in ogni modo a scardinare il fortino rossoblù, con Tisci che fa debuttare anche il neoarrivato Vuthaj. Nel recupero, le ultime due emozioni: Kanoute sfiora il blitz a giro, capocciata di Vuthaj centrale e controllata da Vannucchi, indiscutibilmente il migliore in campo.

IL TABELLINO

AUDACE CERIGNOLA-TARANTO: 0-0

AUDACE CERIGNOLA (4-3-2-1): Barosi; Russo, Allegrini (69’ Gonnelli), Visentin, Tentardini; Tascone (79’ Bianchini), Capomaggio (90’ Coccia), Sainz-Maza (79’ Ruggiero); D’Andrea, Leonetti (69’ Vuthaj); Malcore. A disp.: Trezza, Pinnelli, Bianco, Lombardi, Bezzon, Carnevale. All.Tisci

TARANTO (3-4-3): Vannucchi, Luciani, Miceli, Enrici; Valietti (64’ Mastromonaco), Calvano, Zonta (46’ Matera), Ferrara; Fabbro (56’ Fiorani), Simeri (81’ De Marchi), Bifulco (46’ Kanoute).

Arbitro: Lovison di Padova

NOTE: Ammoniti Enrici, Fiorani, Matera (T). Vannucchi (T) para rigore a Malcore al 39’.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli