Manchette
martedì 16 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Copertino, inaugurato il nuovo reparto di Ortopedia: «Una risposta alle richieste di cura del territorio» – VIDEO

«Oggi tocchiamo con mano un lungo lavoro svolto nel tempo. Un lavoro che vede concretizzarsi il progetto di un ospedale in grado di coprire le esigenze del territorio, in una visione di interazione con tutta la rete ospedaliera». Così l’assessore regionale all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro, Sebastiano Leo, a margine dell’inaugurazione del nuovo reparto di Ortopedia dell’ospedale di Copertino che si è tenuta questa mattina.

Situato al primo piano della struttura ospedaliera conta 23 posti letto e presto verrà attività un modulo di chirurgia del piede.

La ristrutturazione e il trasferimento del Reparto dal terzo al primo piano è funzionale all’avvio di altri mutamenti rilevanti. Al terzo piano sarà accolta la Geriatria che, da 19 posti letto attuali, ne ospiterà 30. La Geriatria oggi al secondo piano, lascerà poi lo spazio, col passaggio al terzo piano, alla Lungodegenza. Sono stati già cantierizzati i lavori di ristrutturazione e adeguamento agli standard della Riabilitazione. È stato avviato il cantiere di ristrutturazione e ampliamento del Pronto soccorso ed è stato approvato il progetto di ristrutturazione della Terapia intensiva, a integrazione del percorso dell’area chirurgica di media e bassa complessità.

«Apriamo questo nuovo bellissimo reparto a servizio dei cittadini per rispondere alla loro richiesta di cura e per ridurre la mobilità passiva, che troppo spesso si consuma inconsapevole delle eccellenze che la Puglia e il Salento esprimono e ci fa spendere tanti soldi», commenta la presidente del Consiglio regionale della Puglia, Loredana Capone, intervenuta all’inaugurazione. Ma, sottolinea, «siamo qui anche per sollecitare le soluzioni dei problemi così che ci sia una sempre maggiore connessione tra i bisogni delle nostre comunità e le iniziative che si mettono in campo. È vero che le risorse economiche sono troppo poche, la spesa storica non ci avvantaggia, e con il presidente Emiliano stiamo combattendo una grande battaglia per cambiare le cose, ma è vero anche che la nostra organizzazione può e deve migliorare, con tutti i controlli possibili, a tutti i livelli, perché ciascuna e ciascuno possa essere messo nelle condizioni di realizzare al meglio il proprio lavoro a servizio dei cittadini, che poi sono il motivo per cui le Istituzioni esistono».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli