Manchette
sabato 15 Giugno 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Elezioni comunali, a Lecce si ricontano i voti: è testa a testa tra Salvemini e Poli Bortone

Non è mai arrivato il dato definitivo relativo alle elezioni comunali a Lecce che, stando alle proiezioni giunte all’alba di oggi e relative a 98 sezioni scrutinate su 102, sarebbe testa a testa tra il sindaco uscente Carlo Salvemini per il centrosinistra e la senatrice Adriana Poli Bortone, candidata del centrodestra che sfiorerebbe il 50%. Stando ai dati ufficiali i due andrebbero, però, al ballottaggio.

Il testa a testa è andato avanti per tutta la notte, a causa di alcune obiezioni su presunte irregolarità sollevate nello spoglio di quattro sezioni però le operazioni di conteggio si sono interrotte per poi riprendere su quelle quattro sezioni indicate.

Dalla verifica si avranno notizie certe. Le operazioni di conteggio riprenderanno alle 16 alla presenza della commissione elettorale centrale.

Poli Bortone: «Grande risultato e spoglio al cardiopalmo»

«È un grande successo di una coalizione di centrodestra unita e compatta, un grande risultato di tutti noi, in uno spoglio davvero singolare e al cardiopalmo che ha riservato emozioni intense e che ancora non ci permette di avere un risultato certo, mancando 4 sezioni per decretare la vittoria o il ballottaggio». Così Adriana Poli Bortone, candidata sindaco di Lecce, commenta i risultati finora diffusi che la danno in vantaggio al 49,64% dei voti contro il 47% del candidato del centrosinistra e del M5s, il sindaco uscente Carlo Salvemini.

«Io – prosegue – non nascondo un rammarico, quello di non aver potuto cominciare già da oggi a lavorare per il bene della mia città e per dare seguito a tutte le esigenze che ho ascoltato e condiviso in questa campagna elettorale. Chiedo a tutti i cittadini leccesi di essermi a fianco con tranquillità e fiducia nella democrazia, così come mi sono stati vicini in questo periodo. Abbiamo l’esigenza di far rispettare e difendere la volontà dei leccesi. Sarà il voto democratico a consentirci di tornare a far risplendere la nostra bella Lecce e a prenderci cura della città, partendo dalle piccole cose».

Le liste che l’hanno sostenuta, aggiunge Poli Bortone, «hanno dato una grande prova ottenendo un risultato straordinario: con l’ex maggioranza che è ampiamente superata e i leccesi che hanno già scelto cosa vogliono per il futuro di Lecce. Questo ci richiama a un’alta responsabilità, perché oggi abbiamo veramente bisogno di assicurare governabilità alla futura amministrazione di Lecce, per evitare il disastro dell’anatra zoppa. Negli anni scorsi abbiamo già sperimentato incredibili danni a Lecce nel 2017 proprio con Salvemini. Una grande città ha bisogno di un sindaco capace di ascoltare e di una maggioranza forte e unita, che possa garantire governabilità per il futuro della nostra città».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli