Manchette
sabato 24 Febbraio 2024
Manchette

Estro, colori e creatività sugli alloggi popolari di Presicce-Acquarica

Con “Innesti” al via il restyling di alcune pareti di alloggi popolari e dimore nel Comune di Presicce-Acquarica. La prima edizione del festival di arte urbana, curato da Rossana Calbi e Viviana Cazzato, è stata un’esplosione di estro, colori e creatività, un vero e proprio luogo d’incontro di storie e nuove forme di linguaggio.

“Innesti” ha dunque coinvolto, dall’1 al 6 settembre, tre artisti di fama internazionale: Chekos, Linda De Zen e Lola Giffard-Bouvier.
«Il progetto – spiegano le organizzatrici – parte da un concetto molto semplice: la creazione di nuove realtà che si nutrono della tradizione stessa della terra in cui si sviluppano e diventano grandi e forti, trasformandosi qualcosa di nuovo e di diverso».

Nella zona 167 del Comune di Presicce-Acquarica, Chekos ha dato vita al volto di una giovane donna mentre rivolge al cielo salentino una preghiera mentre Linda De Zen e Lola Giffard-Bouvier, neofite nell’ambito della urban art, hanno dato origine ad una collaborazione preziosa e del tutto inedita, sempre nello stesso quartiere.

La manifestazione, costante ode all’arte, ha visto tra le altre cose la presentazione del volume “Una stanza tutta per sé”, curato da Rossana Calbi (edizioni del Frisco), libro che ha coinvolto undici illustratrici contemporanee, tra cui Linda De Zen, artista che ha presentato uno sviluppo secondario del volume con la mostra “Spazi privati”.

Buona la prima, verrebbe da dire, per un festival che non si è limitato ad accogliere soltanto gli artisti ma è riuscito a catturare la curiosità e l’attenzione di cittadine e cittadini preparando le basi per la seconda edizione.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli