Manchette
lunedì 26 Febbraio 2024
Manchette

Lecce capitale della spada: giovani e cadetti in gara per il campionato nazionale

Pedane calde a Lecce, che sabato e domenica ospiterà al PalaSport “Don Bosco” la seconda prova interregionale di qualificazione di spada maschile e femminile per il campionato nazionale delle categorie Cadetti (15-17 anni) e Giovani (18-20). L’organizzazione delle gare è affidata all’Accademia di Scherma Lecce del maestro Roberto Cazzato, con il patrocinio del Comune di Lecce, ed è intitolata alla memoria del maestro Paolo Cazzato.

Il programma riserva ai Cadetti (33 partecipanti) la prima delle due giornate, ai Giovani (50) la seconda. Complessivamente saranno undici le società impegnate, di cui nove pugliesi e due molisane. La parte del leone, per numero di atleti partecipanti, la farà il Club Scherma Bari, rappresentato da 17 tesserati. Subito dopo il Club Scherma Taranto con 12, mentre a seguire i ragazzi dell’Accademia Scherma Lecce e il Club Scherma Lecce con 11 ciascuna. Presenti anche, per la Puglia, Lame Azzurre Brindisi, il circolo della Scherma Brindisi, Le tre armi di Trani, la Virtus Scherma Salento, mentre per il Molise spazio alla Scherma Isernia e alle Scherma Campobasso.

La prima prova interregionale di spada si era svolta lo scorso 15 ottobre, sotto la supervisione dalla Virtus Scherma Salento. Protagonisti furono 75 speranze della scherma tricolore in rappresentanza di otto società pugliesi e una molisana. In campo femminile ci fu la doppietta del Club Scherma Taranto che si impose tra i cadetti con India Briganti fra le Under 17 e Deva Pantaleo nelle Under 20. Briganti superò in finale Carola Calogiuri (Virtus Salento) per 15-9, mentre al terzo posto si classificarono Anna Gadaleta e Deva Pantaleo. Tra i Giovani Pantaleo sconfisse Calogiuri imponendosi 10-9. Terzo posto per le due atlete del Club Scherma Lecce, Valeria Gennaccari e Vittoria Demma. Tra i Cadetti uomini sfida tra Alessio Ingrosso del Club Scherma Lecce e Aldo Cretì dell’Accademia di Scherma Lecce con vittoria del primo per 15-12. Al terzo posto Valerio Dachille e Andrea Dinelli, entrambi del Club scherma Bari. Nella finale Giovani Luca Cianci del Club Scherma Bari ebbe la meglio sul compagno di squadra Giammaria Biffi per 15-6. Terzo posto per Alessio Ingrosso del Club Scherma Lecce e Andrea Dinelli del Club Scherma Bari.

Le gare di domenica serviranno a mettere nelle braccia e nelle gambe degli schermidori un’altra importante esperienza, la stessa accumulata nell’ultimo fine settimana al PalaCus di Baronissi (Salerno) dagli schermidori e dalle categorie Ragazzi, Allievi e Giovanissimi. In una manifestazione che ha coinvolto 550 giovani atleti in rappresentanza di 50 società provenienti anche da Calabria, Basilicata, Campania e Molise, la Puglia si è ben distinta con 11 vittorie (5 nella spada, 3 nella sciabola e altrettante nel fioretto). Sei sono i secondi posti in parti uguali tra spada e fioretto. Tra le società si annoverano 4 vittorie per la Virtus Scherma Salento, 2 per il Club Scherma Bari, una per Circolo Schermistico Dauno, Club Scherma San Severo, Lame Azzurre Brindisi, Olympia Fencing Club e Scherma Trani.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli