Manchette
giovedì 28 Settembre 2023
Manchette
Altro

    Lecce, ecco “Reuse the tower”: un concorso di progettazione per il recupero di torre Rinalda – VIDEO

    Il Comune di Lecce lancia il concorso “Reuse the tower” per selezionare proposte progettuali per il riutilizzo della torre Rinalda, sul litorale leccese.

    La torre cinquecentesca, che insiste sulla spiaggia della marina omonima, si trova oggi in stato di forte degrado ed è stata stabilizzata grazie a un intervento di urgenza nei primi anni 2000. Su proposta di Save the Heritage, l’amministrazione ha accettato di includerla tra i siti selezionati nel progetto “Reuse Italy”, che si propone di stimolare progettazioni finalizzate al recupero di piccole testimonianze del patrimonio architettonico e storico italiano.

    I professionisti che vorranno misurarsi con il concorso di progettazione, potranno inviare le proprie proposte entro il 14 giugno.

    Come incentivo alla partecipazione, il concorso mette a disposizione un montepremi di 4mila euro che sarà assegnato per 2500 euro alla proposta progettuale prima classificata, per mille euro alla seconda e cinquecento alla terza. Al termine della selezione sarà organizzata una mostra dei progetti.

    «Questa bella esperienza di collaborazione tra il Comune e Reuse the Heritage consentirà ai progettisti, in particolare ai giovani, di interrogarsi sul recupero di una testimonianza della storia di Lecce e del Salento e offrire alla città proposte progettuali frutto di uno sguardo moderno su questo patrimonio la nostra è una cultura profondamente influenzata dal mare, il sistema delle torri costiere ne è testimonianza», dichiara l’assessora alla cultura del Comune di Lecce Fabiana Cicirillo.

    «In linea con il Piano comunale delle Coste, vogliamo dare valore ai beni culturali presenti sul nostro litorale», aggiunge l’assessora alla Pianificazione urbanistica e alle Marine Rita Miglietta: «Il sistema delle torri costiere racconta il nostro rapporto con il mare e i popoli del Mediterraneo – aggiunge -, racconta il tempo nel quale il Salento era la frontiera di un intero mondo, costantemente minacciata e per questo presidiata con il supporto di architetture oggi in gran parte da recuperare».

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli